Maida. Nuovi locali per la scuola dell'infanzia di via Berlinguer

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Maida. Nuovi locali per la scuola dell'infanzia di via Berlinguer

  19 dicembre 2020 17:21

Visita di una delegazione dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvatore Paone ai bimbi e alle maestre delle due classi spostate nei locali ristrutturati e rinnovati della scuola dell’infanzia di Maida di via Enrico Berlinguer. Presenti anche il dirigente scolastico Giuseppe De Vita e a Don Angelo.


Un lavoro pubblico significativo che ha visto interventi sul tetto per eliminare le numerose infiltrazioni di acqua, una nuova guaina, un nuovo impianto per rendere i locali caldi e accoglienti, due nuove caldaie, la pitturazione dell’intera struttura all’interno e all’esterno e il riammodernamento dell’impianto elettrico: sono solo alcuni dei più importanti interventi realizzati grazie ad un finanziamento ministeriale.

Banner


Il sindaco Paone ha preannunciato, inoltre, che nel periodo natalizio di sospensione dell'attività scolastica saranno apportati ulteriori accorgimenti per rendere la scuola ancora più sicura e accogliente, accogliendo le indicazioni e i suggerimenti che in questi giorni ci hanno dato genitori e dirigenza scolastica.

Banner


“Una bellissima emozione vedere questi spazi dopo tantissimi anni di nuovo pieni di vita e riempiti dalla gioia e dal sorriso dei piccoli ospiti – ha affermato il sindaco Salvatore Paone -. Sono contento perché, pur avendo attraversato mesi molto impegnativi, non ci siamo fermati su nessun fronte, mettendocela tutta. E questa opera pubblica ne è una dimostrazione significativa. In un periodo di pandemia abbiamo pensato sempre e con convinzione ai nostri piccoli e lavorato per dare loro spazi sempre più grandi e sicuri. Grazie ad un lavoro sinergico con l’ufficio tecnico, la ditta che ha realizzato i lavori, il dirigente scolastico e le maestre, siamo riusciti in tempi brevissimi a riconsegnare alla nostra comunità e ai nostri piccoli cittadini una struttura che è un vero gioiellino, fino a poco tempo fa luogo oggetto di ruberie e atti vandalici. Un grazie particolare ai bimbi che oggi ci hanno accolto con il loro sorriso, riempiendoci il cuore – conclude Paone -. Meritiamo tutti di tornare alla normalità, soprattutto loro, e anche questa opera rappresenta un segnale che vuole guardare con ottimismo al futuro. Il prossimo obiettivo è fare di questa struttura un’attrezzata sezione primavera”.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner