Migliazza (Proloco Girifalco): "L'associazione non è una porta girevole da usare a scopi personali"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Migliazza (Proloco Girifalco): "L'associazione non è una porta girevole da usare a scopi personali"
Paolo Antonio Migliazza
  13 febbraio 2021 10:36

di MASSIMO PINNA

Paolo Antonio Migliazza, da mesi impegnato sul campo contro la pandemia, stavolta interviene per stigmatizzare, senza fare nomi, quanti usano le associazioni, in primis la Proloco, come un'autobus sul quale salire e dal quale scendere a piacimento, ovvero per scopi personali che poco o niente con i nobili scopi dell'associazionismo. 

Banner

“Il fenomeno delle "porte girevoli" non può appartenere al mondo dell’associazionismo. L’associazionismo è amore per il territorio. L’associazionismo è passione, generosità. E mai come quest’anno ne abbiamo avuto prova”.

Banner

Inizia così la nota con cui il presidente della Pro Loco Girifalco, Paolo Antonio Migliazza, ha voluto ringraziare quanti, nei mesi trascorsi, si sono prodigati al suo fianco per fronteggiare la pandemia.

Banner

“Mai come in questi mesi abbiamo capito che  - afferma - l’unico modo per raggiungere gli obiettivi e aiutare realmente il territorio è fare squadra. Unitamente ad altre associazioni, il sodalizio che mi onoro di guidare ha lavorato affinché la cittadinanza avesse il giusto supporto in un momento così delicato. L’emergenza non è finita. Proprio per questo motivo sentiamo forte il bisogno di sottolineare quanto importante sia continuare a fare squadra senza, però, tentare maldestramente di fare delle associazioni uno strumento al fine di raggiungere scopi".

Dunque, "ribadisco quanto già detto, le associazioni e men che meno la Pro Loco, che è l’associazione madre, può e deve essere considerata né una porta girevole né tantomeno un oggetto da prendere e mollare a proprio uso e consumo. La Pro Loco non è un capriccio. Non è una scommessa. Non è una sfida".

"La Pro Loco è una casa aperta a tutti; ma ad essa si accede bussando, educatamente, pur trovando la porta aperta. Una porta che, però - conclude -non è girevole”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner