Movida Catanzaro, cambia di nuovo l'ordinanza del Comune: ecco le principali novità

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Movida Catanzaro, cambia di nuovo l'ordinanza del Comune: ecco le principali novità

  05 aprile 2023 19:37

Dopo le polemiche sull'ordinanza che disciplina la filodiffusione a Catanzaro, il sindaco Fiorita cambia di nuovo. Di seguito il comunicato di Palazzo De Nobili.
 
Per la prima volta Catanzaro differenzia la disciplina degli orari di intrattenimento musicale, valorizzando i locali che si sono dotati di insonorizzazione o di perizia fonometrica.


Infatti, il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, ha firmato la nuova ordinanza che integra la disciplina degli orari e le modalità di sospensione delle emissioni sonore all’esterno e all’interno degli esercizi pubblici. L’atto sarà valido da domani, 06 aprile 2023, fino al 14 giugno 2023 e modifica la precedente ordinanza del 3 gennaio 2023.  

La nuova disposizione nasce dal dialogo intercorso con le organizzazioni di categoria dei pubblici esercizi, consultate già in occasione dell’adozione dell’ordinanza di gennaio, con le quali si è convenuto sull’opportunità di una disciplina più articolata che differenzi le prescrizioni cui sono tenuti i locali in ragione della loro differente attitudine a conciliare il legittimo interesse al divertimento con l’altrettanto fondamentale diritto al riposo dei residenti e della quiete pubblica.

Per arrivare a una stesura più completa dell’atto, l’Amministrazione Comunale si è avvalsa della consulenza sperimentale dell’Agenzia Regionale Protezione Ambiente Calabria.

L’Amministrazione ha tenuto conto anche degli esiti delle riunioni che si sono tenute alla presenza degli assessori Antonio Borelli e Marinella Giordano, di rappresentanti dell’Arpacal e dei rappresentanti delle organizzazioni di categoria dei pubblici esercizi.

Banner

 Di seguito, le principali novità introdotte:

Banner

 

Banner

-        -  Locali completamente insonorizzati, ovvero che non generino impatto esterno, come da perizia fonometrica redatta da tecnico competente in acustica iscritto nell’elenco nazionale dei tecnici in Acustica denominato ENTECA secondo quanto previsto dal d. Lgs 42/2017:

potranno riprodurre all’interno musica di qualsiasi natura da lunedì a venerdì (si intendono le notti tra domenica e lunedì, lunedì e martedì, martedì e mercoledì, giovedì e venerdì) fino alle ore 01.00 e nelle notti di sabato, domenica (si intendono le notti tra venerdì e sabato, e tra sabato e domenica) e festivi la musica potrà essere diffusa fino alle ore 03.00

 

- Locali con esclusiva ospitalità interna, con autorizzazione del Comune previa richiesta dell’esercizio commerciale corredata da Studio d’Impatto Acustico redatto da Tecnico Competente in Acustica che attesti che le attività di intrattenimento musicale possono avvenire in deroga ai limiti di esposizione al rumore previsti dagli art. 4 e 8 del DPCM 14/11/1997, con un valore limite di 60db(A) rilevati in facciata agli edifici con ambienti abitativi, ovvero di 40db(A) (rilevati nella stanza a finestre chiuse) all’interno dei locali abitativi limitrofi o sovrastanti l’attività stessa qualora svolta all’interno di un edificio ad uso promiscuo: potranno riprodurre all’interno musica di qualsiasi natura da lunedì a venerdì (si intendono le notti tra domenica e lunedì, lunedì e martedì, martedì e mercoledì, giovedì e venerdì) fino alle ore 00.30 e nelle notti di sabato, domenica (si intendono le notti tra venerdì e sabato, e tra sabato e domenica) e festivi la musica potrà essere diffusa fino alle ore 02.00

   - Locali non dotati della relazione a firma di Tecnico Competente in Acustica (TCA):  potranno riprodurre all’interno musica di qualsiasi natura da lunedì a venerdì (si intendono le notti tra domenica e lunedì, lunedì e martedì, martedì e mercoledì, giovedì e venerdì) fino a mezzanotte e nelle notti di sabato, domenica (si intendono le notti tra venerdì e sabato, e tra sabato e domenica) e festivi la musica potrà essere diffusa fino alle ore 01.30;

 

- Diffusione musica all’esterno e nei dehors: i locali potranno riprodurre musica da domenica a giovedì alle ore 22.30 e venerdì e sabato fino alle 23.30.

 

 In caso di violazione delle prescrizioni è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da 250 a 2.500,00 euro, con ipotesi di aggravamento e di applicazione di sanzioni accessorie in caso di reiterazione delle infrazioni.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner