Nuova ordinanza per chi rientra in Calabria entro il 23 dicembre: ecco dove fare il tampone

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Nuova ordinanza per chi rientra in Calabria entro il 23 dicembre: ecco dove fare il tampone
Antonio Spirlì
  19 dicembre 2020 20:48

di GABRIELE RUBINO

Cinque punti dove eseguire i tamponi: tutti nei capoluoghi di provincia. Annunciata già ieri, il presidente facente funzioni Nino Spirlì ha firmato l'ordinanza che disciplina i rientri prima del Natale, cioè nella giornate del 20, 21, 22 e 23 dicembre. Restano facoltativi e bisogna registrarsi nell'apposita piattaforma regionale, ma comunque la regione mette a disposizione cinque punti-prelievo. Sono individuati, "i drive-in e le postazioni attive presso i quali effettuare il test nelle suddette giornate, attivi dalle ore 9,00 alle ore 17,00 - si legge nell'ordinanza-, nelle seguenti location provinciali: Catanzaro Drive in Piazzale funicolare Catanzaro Sala; Cosenza Sede USCA Via degli Stadi Reggio Calabria Drive in Piazzale Ferrari - Pentimele; Crotone Drive in Piazzale ante stadio e Vibo Valentia Drive in Palazzetto dello sport - Via della Pace. Spirlì aveva annunciato che potrebbero essere 30 mila i rientri in Calabria e ci si sarebbe fatti trovare pronti con 50 mila tamponi antigienici. 

Banner

TAMPONE RACCOMANDATO PER I RIENTRI IN CALABRIA ESEGUIBILI FINO AL 23 DICEMBRE- "E’ fortemente raccomandato, alle persone fisiche arrivate nel territorio regionale con mezzo pubblico o privato nelle 72 ore antecedenti l’adozione della presente Ordinanza o che giungano in Calabria - nei limiti di quanto consentito dai provvedimenti nazionali vigenti - fino al 23 dicembre 2020, di sottoporsi al tampone rapido antigenico gratuito, nelle giornate del 20, 21, 22 e 23 dicembre 2020, presso i drive-in o postazioni fisse appositamente predisposte in ciascun territorio provinciale. La forte raccomandazione deve necessariamente far leva sul senso civico di ogni cittadino, per la tutela della propria salute e di quella collettiva e per salvaguardare le persone più fragili ed esposte maggiormente al possibile contagio. La raccomandazione non si applica ai soggetti in transito sul territorio regionale, a coloro che sono in possesso dell’attestazione di essersi sottoposti, nelle 48 ore antecedenti all’arrivo in Calabria, a tampone molecolare o antigenico risultato negativo, a coloro che abbiano viaggiato su voli diretti “COVID-tested”.

LA PROCEDURA- L'ordinanza poi chiarisce le modalità operative per l'esecuzione del test:  
a) accesso al test presso il drive-in esibendo l’attestazione di avvenuta registrazione al link regionale https://home.rcovid19.it;
b) acquisizione preliminare del consenso informato da parte dei soggetti cui viene effettuato il test, inerente l’utilizzo dei dati personali ai fini di sanità pubblica;
c) in presenza di positività a tale tipologia di test, il soggetto risultato positivo è invitato a rimanere in isolamento domiciliare, previa acquisizione delle informazioni logistiche disponibili e compatibili, in attesa dei provvedimenti formali dell’ASP e dell’Autorità Sanitaria Locale, prendendo contatto anche con il proprio MMG-PLS, in caso di sopraggiunta sintomatologia;
d) viene disposta a cura del Dipartimento di Prevenzione dell’ASP territorialmente competente, conferma, mediante esecuzione di test molecolare, con revoca immediata dell’isolamento nel caso di esito negativo;
e) si perfezionano il rintracciamento dei contatti e le opportune indagini epidemiologiche, per eventuali ulteriori provvedimenti o comunicazioni al Ministero della Salute e ad altre Autorità Regionali;
f) si effettua comunicazione giornaliera alla Regione, da parte del Dipartimento di Prevenzione dell’ASP territorialmente competente, nell’ambito della trasmissione quotidiana dei dati, circa il numero dei test rapidi antigenici eseguiti ed il totale di tali test risultati positivi.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner