Offshore a Cariati, infuria la polemica

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Offshore a Cariati, infuria la polemica
Una gara del campionato offshore
  24 luglio 2019 18:13

«Prendiamo atto dell’ennesima sortita inconsistente di un’opposizione che, del tutto incapace di interpretare e svolgere sul campo e nel merito il proprio ruolo, non perde comunque occasione per tentare di alimentare e di diffondere odio sociale. Un atteggiamento del tutto irresponsabile e squalificante, messo sistematicamente in atto, così come l’antropologia insegna e spiega, attraverso la sostituzione della violenza verbale, del dileggio e dell’offesa alla dignità personale e professionale all’evidente vuoto di idee, metodi e contenuti».

Nel condannare senza mezzi termini i toni di cui è infarcita l’ultima dichiarazione diffusa da Cariati Unita, la Giunta Municipale ribadisce solidarietà e stima all’assessore allo Sport Ines Scalioti, insultata ed offesa insieme a tutto l’esecutivo e all’istituzione pubbliche che essa rappresenta.

Banner

«Ogni respiro dell’esecutivo in carica – proseguono gli assessori – diventa sistematicamente oggetto di polemica strumentale. Ogni iniziativa assunta viene bocciata a prescindere. Ogni risultato perseguito nell’interesse generale viene osteggiato al di là dello stesso buon senso. E per ogni progetto in corso, dalla sanità al turismo, dal centro storico al marketing territoriale, si inscena una danza della pioggia e del rimpianto quotidiano, fatta di esternazioni puerili che – prosegue la Giunta Municipale – manifestano il solo obiettivo di invocare insuccessi e fallimenti non solo per l’Amministrazione Comunale ma a danno dell’intera comunità».  

Nel merito la seconda prova del Campionato italiano offshore 2019, ma la Giunta rivendica i risultati e tuona: «Allo stesso tempo sono quegli stessi risultati a spiegare la frustrazione, l’insofferenza e le reazioni immotivate e scomposte di quanti, invece di studiare e costruire oggi le basi di una loro eventuale alternanza politico-amministrativa, si guardano i piedi, si piangono addosso e non dormono la notte pur di distillare pessimismo distruttivo che, come la democrazia dimostra, gli si ritorce addosso, una volta dopo l’altra».

Banner

 

Se – conclude la Giunta Greco – ha senso (noi riteniamo di no) tentare di spostare l’attenzione, così come ha fatto per chiaro limite culturale Cariati Unita, dall’organo politico-amministrativo che è l’unico responsabile delle proprie iniziative e dichiarazioni alla normalissima attività di comunicazione istituzionale dell’ente, è utile ricordare che un comunicatore sicuramente seriale, loquace, capace di far parlare davvero tanti muti ma soprattutto lautamente retribuito con risorse pubbliche è stato quello del quale si sono notoriamente e legittimamente serviti per diversi anni gli attori protagonisti dell’attuale opposizione consiliare, sia quando essi governavano la città sia quando rivestivano altri ruoli in consessi sovra comunali. 

 

Scarica gli allegati selezionati

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner