Omicidio sulla spiaggia nel Vibonese, la Cassazione conferma la condanna a 30 anni di Guseppe Olivieri

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Omicidio sulla spiaggia nel Vibonese, la Cassazione conferma la condanna a 30 anni di Guseppe Olivieri
La Corte di Cassazione
  26 maggio 2022 12:35

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 30 anni di reclusione nei confronti di Giuseppe Olivieri, 38enne di Nicotera, reo confesso dell’omicidio di Francesco Timpano, 45 anni, di Limbadi, freddato sulla spiaggia di Nicotera Marina il 12 agosto 2018 davanti agli occhi della moglie e di diversi bagnanti. I giudici di legittimità hanno così confermato la sentenza della Corte d’Assise d’Appello di Catanzaro.

Il delitto è stato compiuto all’interno di un lido balneare di Nicotera Marina e Giuseppe Olivieri subito dopo l’arresto aveva rivelato ai carabinieri di aver agito poiché mosso dal timore di finire a sua volta ucciso. La vittima era tra le persone che Francesco “Ciko” Olivieri, fratello di Giuseppe, aveva infatti intenzione di uccidere in un folle raid omicida compiuto a maggio 2018 tra Nicotera e Limbadi.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner