Policastro. Droga, armi e munizioni: padre e figlio arrestati, la moglie e un parente denunciati

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Policastro. Droga, armi e munizioni: padre e figlio arrestati, la moglie e un parente denunciati

  30 gennaio 2021 14:13

 I Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Petilia Policastro, unitamente a personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori Carabinieri Calabria e di un’unità cinofila antidroga del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Crotone, hanno tratto in arresto un 53enne del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi e munizioni, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.

I militari, dopo aver perquisito l’abitazione e altri luoghi di sua proprietà, hanno rinvenuto: 142 grammi di cocaina;  20 grammi di marijuana;  4 bilancini di precisione; varie munizioni e un fucile che era stato rubato nel nord Italia nell’anno 2012;  una somma di denaro contante di circa 3.650,00 euro in quanto ritenuto provento dell’attività di spaccio di stupefacenti.

Banner

Durante le fasi dell’arresto, l’uomo ha tentato di darsi alla fuga ma, dopo un breve inseguimento a piedi, è stato bloccato dai carabinieri e anche per il figlio 22enne che era intervenuto al fine di ostacolare i militari e far guadagnare la fuga al padre, sono scattate le manette per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Banner

Nella circostanza, è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria  anche la moglie 47enne per resistenza ed un altro suo congiunto, poiché, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di 5 grammi di cocaina, 20 grammi di marijuana, 2 confezioni di mannitolo e materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente.

Banner

Dopo le formalità di rito, il 53enne è stato associato presso la Casa Circondariale di Crotone, mentre il figlio 22enne è stato condotto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari come disposto dal pubblico ministero di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner