Primavera 3, gli Aquilotti vincono in trasferta e vanno in testa. Mister Spader nel dopogara: "Ci siamo dimostrati un gruppo"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Primavera 3, gli Aquilotti vincono in trasferta e vanno in testa. Mister Spader nel dopogara: "Ci siamo dimostrati un gruppo"
Il tecnico Giulio Spader durante la gara di oggi
  02 ottobre 2021 19:31

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

Nella seconda giornata di campionato l’undici di Mister Spader ha affrontato la Virtus Francavilla sul campo dello stadio “Nuovarredo Arena”, battendo i pugliesi 1-0 con la rete di Rando.

Banner

La gara – Il match parte subito con ritmi alti che vede il Catanzaro sprecare la sua prima occasione da gol: Cristiano batte un calcio di punizione dal limite dell’area, la sfera arriva su Ozawje che trova però i guantoni di Negro. I pugliesi provano a reagire, è De Maria a dare fastidio nell’area di rigore catanzarese: parte un cross basso dal numero 10, ma non c’è nessuna maglia biancazzurra dalle parti di Rizzuto.

Banner

Al 24esimo di gioco Padovano batte il corner su Santoro: l’attaccante prova la conclusione dalla distanza, ma la sfera esce poco fuori dallo specchio della porta. Dopo solo due minuti dall’occasione del numero 7, Buglia subisce un fallo in area di rigore da parte di Ozawje: va sul dischetto lo stesso centravanti, ma il tiro è troppo potente e la palla finisce sulla traversa.

Banner

Brivido per i giallorossi a cinque minuti dalla fine del primo tempo: Quarta riesce a crossare da sinistra per Santoro, ma prima che la palla vada in rete la tocca Biglia in posizione di fuorigioco, tutto da rifare per i padroni di casa.

Nel secondo tempo gli Aquilotti cercano di uscire dalla propria metà campo con Merante: il neo entrato prova la conclusione che colpisce Negro, Cristiano recupera la palla, ma il tiro è alto.

I calabresi trovano il vantaggio con Rando: Cristiano mette una bella palla da sinistra per il siciliano che buca la rete.

Al 69esimo la retroguardia della Virtus si piega alla ripartenza di Merante che riesce a scaricare il pallone su Santacroce: il numero 18 sfiora il secondo palo e si riparte dalla rimessa dal fondo per i ragazzi di Zangla.

Sempre Catanzaro verso la fine della seconda metà di gioco con Viotti che allarga per Santacroce, si sovrappone bene Scavone che va al cross, ma non trova la testa di alcun compagno.

Cala il sipario sul campo della Virtus Francavilla, i calabresi portano a casa 3 punti e si piazzano in testa alla classifica a punteggio pieno.

IL TABELLINO

Catanzaro: Rizzuto, Talarico (28’ st Scavone), Maiore, Mirante, Lombardi, Ozawje, Raspaolo (1’ st Merante), Borgesi, Rando (32’ st Viotti), Cristiano (46’ st Palermo), Bamba (1’ st Santacroce)
A disposizione: Columbro, Rizzo P., Alessio, Funaro, Iuculano, Gualtieri
Allenatore: G. Spader

Virtus Francavilla: Negro, Rizzo C. (35’ st Albano), Quarta, Parisi (19’ st Salvemini), Schiavo, D’Ambrosio, Santoro, Padovano (19’ st De Giorgi), Buglia (25’ st Giovine), De Maria (19’ st Caserta), Pendinelli
A disposizione: My, Amato, Miccoli, Franco, Marangione, Vecchio, Caputo
Allenatore: C. Zangla

NOTE

Ammoniti: 34’ st Parisi (VFR), 12’ st Ozawje (CAT), 25’ st Borgesi (CAT), 38’ st Scavone (CAT), 49’ st Santacroce (CAT)

Marcatori: 16’ st Rando (CAT)

“Era una partita ostica ma la squadra è stata solida. Ci siamo dimostrati un gruppo che ha voluto fortemente questo risultato dopo aver sofferto nel primo tempo” ha esordito il tecnico Giulio Spader nel post-gara.

“Analizzando la partita non mi è piaciuto il primo tempo  – afferma il tecnico giallorosso – nel quale siamo stati poco incisivi, specialmente in fase di costruzione e quindi ci siamo resi prevedibili davanti. Abbiamo lasciato qualcosina dietro e ci è andata bene sul sul rigore. Nel secondo tempo, invece abbiamo cambiato marcia. Ci siamo messi a tre a centrocampo e fatto qualche modifica anche davanti e sicuramente le cose sono andate meglio. Da questo momento abbiamo costruito e non abbiamo più sofferto. Poi dopo il gol siamo arrivati in più volte vicino a fare il secondo. Aabbiamo creato tanto nella ripresa e ovviamente la squadra avversaria si è alzata e noi siamo stati compatti chiudendo tutti gli spazi”.

Rispetto alla prima gara il tecnico ha visto una squadra che si sta migliorando pian piano che vengono accumulati minuti in campo: “È stato migliorato l’approccio della partita e soprattutto la gestione della palla. Siamo arrivati alla seconda partita, era la prima fuori casa su un campo comunque difficile contro la squadra che aveva perso domenica scorsa e che oggi voleva fare bene. Ci prendiamo risultato e soprattutto la prestazione del secondo tempo, ma ci portiamo a casa anche la compattezza di squadra mostrata nei momenti difficili della partita” ha concluso Spader.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner