"Quinta bolgia": Cassazione annulla con rinvio ordinanza per Pietro Putrino

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images "Quinta bolgia": Cassazione annulla con rinvio ordinanza per Pietro Putrino
Il tribunale di Lamezia Terme
  07 luglio 2019 19:13

di ANTONIO CANNONE

LAMEZIA TERME - la Corte di Cassazione ha nuovamente annullato l’ordinanza con cui era stata disposta   la misura cautelare in carcere nei confronti del 73enne Pietro Putrino, coinvolto  nell'operazione "Quinta bolgia" del novembre 2018. Già lo scorso marzo, la Cassazione  aveva annullato, con rinvio al Tribunale del Riesame, l'ordinanza cautelare perché la motivazione "non faceva emergere gravi indizi di colpevolezza" del Putrino.  In seguito in attesa delle motivazioni della Cassazione, l'avvocato Francesco Gambardella, difensore di Putrino aveva avanzato una nuova istanza di revoca della misura che fu dichiarata inammissibile dal Gip. Da qui il ricorso in Cassazione discusso lo scorso 5 luglio. Durante l’udienza, la stessa procura generale della Corte di Cassazione, ha chiesto l’accoglimento del ricorso difensivo e quindi l’annullamento dell’ordinanza custodiale così come la difesa ha insistito per l’accoglimento.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner