Regionali. Oliverio non esclude il passo indietro: "Valutiamo l'evoluzione in atto"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Regionali. Oliverio non esclude il passo indietro: "Valutiamo l'evoluzione in atto"
Mario Oliverio

Dopo l'appello all'unità del segretario Nicola Zingaretti, il governatore uscente ci sta pensando

  22 dicembre 2019 21:32

Mario Oliverio starebbe pensando al ritiro della candidatura alla Presidenza. Avrebbe fatto breccia l’ultimo messaggio del segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti in cui è stato messo sul piatto il principio dell’unità.

Lo stesso Oliverio dice: “L'appello del Segretario del mio partito non mi lascia indifferente. Come ho già detto anche nel corso del mio intervento nell'ultima Direzione Nazionale del PD il tema di costruire un largo fronte unitario a sostegno di una battaglia per il riscatto della Calabria e per impedire ritorni indietro, mi vede impegnato in prima linea. Ho sempre ritenuto realistica e possibile una vittoria del campo del centrosinistra e delle forze progressiste e democratiche per non disperdere, sviluppare e consolidare l'opera di Governo che ha visto protagonista in questi anni il PD ed il centrosinistra alla guida della Regione”. “Per queste ragioni – prosegue Oliverio- già nelle scorse settimane ho insistito nella ricerca di una ricomposizione unitaria ed in tal senso ho dichiarato la mia disponibilità a lavorare con convinzione. D'altronde la mia storia non ha mai conosciuto egoismi e personalismi. Tutte le forze che in questi mesi assieme a me hanno lavorato in tal senso, con generosità e nell'esclusivo interesse della Calabria saranno ancora una volta in queste ore impegnate a valutare in modo responsabile l'evoluzione in atto. A questo fine la coalizione di centrosinistra, già convocata per domani per il completamento delle liste, valuterà la situazione”.

Banner

La conferma del ritiro o meno dovrebbe quindi arrivare già domani. Un passo indietro suggerito sia dai modi più concilianti utilizzati da Zingaretti e sia dai calcoli politici aggiornati alle ultime vicende. La coalizione del centrosinistra "alternativo" a suo sostegno aveva come referente Luigi Incarnato, che è ora alle prese con la grana giudiziaria, l’inchiesta “Scott-Rinascita”, esplosa qualche giorno fa. Inoltre i consiglieri uscenti che erano rimasti leali ad Oliverio cominciavano a tentennare di fronte ad altre sirene (non solo del centrosinistra). Ma la vera svolta potrebbe essere anche quella "dignità" nel trattamento di uscita che forse Oliverio ha cominciato a vedere nelle parole di Zingaretti, 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner