Regionali. Speziali e Santacroce sposano il progetto di “Cambiamo la Calabria”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Regionali. Speziali e Santacroce sposano il progetto di “Cambiamo la Calabria”

  13 luglio 2021 08:59

Fruttuoso sotto diverse angolature, il tour elettorale con cui Giovanni Toti, presidente di “Cambiamo”, lo scorso fine settimana ha dato l’avvio in Calabria alla campagna elettorale a sostegno del candidato del centrodestra Roberto Occhiuto, in vista delle elezioni regionali del prossimo mese di ottobre, ha innescato nel movimento nuovi slanci e nuove adesioni.

«Nell’occasione – sottolineano Raffaele Mancini, coordinatore provinciale “Cambiamo” di Catanzaro,  e il Direttivo catanzarese -  abbiamo ulteriormente compreso che c’è la necessità di migliorare la politica calabrese attraverso un percorso culturale e politico che faccia soprattutto leva sulle competenze».

Banner

 

Banner

I dirigenti di “Cambiamo” si dicono convinti su un approccio di non si può fare a meno. «Abbiamo deciso che a rappresentarci siano le competenze -  affermano -. Se non abbiamo le competenze non riusciremo a gestire bene i soldi del Recovery Fund e tutte le questioni che la politica, per vocazione o per delega dei cittadini, è chiamata a risolvere».

Banner

 

A parere di Mancini, del Direttivo “Cambiamo” di Catanzaro e del coordinatore regionale Francesco Bevilacqua, «competenza significa conoscere i problemi, comprenderli, trovare le soluzioni valide e, soprattutto, definitive».

 

Parole, le loro, che vanno in una sola direzione: la formazione politica.

 

«Il nostro sforzo – avvertono - sarà quello di avvicinare le classi professionali e avvalerci del loro sapere».

 

E i matrimoni con le competenze ci sono stati, “benedetti” da Toti in persona nel corso dell’inaugurazione delle sede regionale di Lamezia.

 

Fra tagli di nastro, analisi dello scenario politico regionale e prospettive future, Lorenzo Speziali e Frank Mario Santacroce hanno ufficializzato la loro adesione a “Cambiamo la Calabria”.

 

Lorenzo Speziali, avvocato e imprenditore «è persona generosa e conosciuta – evidenziano i dirigenti di “Cambiamo” -. È persona di cultura, capace di attente analisi ds cui arriveranno indicazioni utili al nostro progetto in Calabria e nel Catanzarese».

Lo farà da una postazione particolare: a Speziali il partito ha affidato la presidenza regionale della Fondazione “Magna Carta”

 

Diretta dal senatore Gaetano Quagliariello, responsabile Enti Locali di “Cambiamo” e tra i promotori di “Coraggio Italia”, è una struttura dedicata alla ricerca scientifica, alla riflessione e alla elaborazione di proposte di riforma sui grandi temi del dibattito politico.

«Siamo sicuri – evidenzia ancora Mancini – che Lorenzo Speziali darà forza a percorsi di formazione politica in grado di imprimere una notevole spinta al partito anche in vista delle imminenti elezioni regionali e, successivamente, delle elezioni comunali a Catanzaro».

 

“Cambiamo la Calabria”, dunque, guarda al futuro. E nel futuro c’è anche Frank Mario Santacroce.

 

«Già consigliere regionale - rimarcano Mancini e gli altri dirigenti -, giovane avvocato ed amministratore comunale, ha capacità, passione e personalità in grado di arricchire il nostro percorso di radicamento e di attrazione del territorio, nell’ottica di una progressiva affermazione dell’idea che la Calabria tutta può e essere locomotiva per un definitivo rilancio del Mezzogiorno».

“Cambiamo la Calabria” ha le idee chiare. Le direttrici sono state tracciate.

«Anche grazie al prezioso apporto di Frank Mario Santacroce – conclude Mancini -  rafforzeremo l’asse Ionio -  Tirreno e la territorialità Lamezia – Catanzaro per dare una mano all’intera».

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner