Riccio propone un patto di collaborazione fra cittadini e Comune

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Riccio propone un patto di collaborazione fra cittadini e Comune

Il consigliere del gruppo misto nel Consiglio comunale di Catanzaro chiede l'adozione di un regolamento che disciplini le forme di compartecipazione dei cittadini alla tutela dei beni pubblici cittadini

  31 maggio 2019 16:15

“Ho proposto in forma ufficiale, al presidente della commissione consiliare AA.EE, Enrico Consolante, la valutazione di uno schema di regolamento di un Patto di collaborazione fra cittadini e amministrazione comunale”.
 
Lo ha annunciato il consigliere comunale Eugenio Riccio sottolineando che la bozza normativa “da approfondire insieme ai colleghi, servirebbe a regolamentare cura e rigenerazione dei beni comuni urbani sulla scorta di quanto già avviene in tanti altri Comuni italiani, da grandi centri come Bologna, a realtà molto simili alla nostra, almeno per dimensioni, come Cesena”.
 
La proposta, già valutata positivamente dalla commissione LL.PP presieduta dal consigliere Luigi Levato, è stata sottoposta, in commissione,  anche all'assessore al Turismo e marketing Alessandra Lobello che, considerandola positivamente, la sottoporrà agli uffici comunali. 
 
L'idea del "Patto di collaborazione",  ha evidenziato Riccio,  “nasce dalla sinergia attiva di un gruppo di associazioni culturali del capoluogo, come Cara Catanzaro, Fare per Lido e Catanzaro in Movimento, che da anni si stanno battendo per tutelare e migliorare il decoro urbano della città”.
 
Il consigliere ha ringraziato i presidenti di commissione  Levato e Consolante, che dal canto loro hanno apprezzato l'iniziativa e l'assessore Lobello che si è dichiarata disponibile a valutarla ed eventualmente renderla operativa..
 
E poi ha ribadito la ratio del Patto di collaborazione fra cittadini e amministrazione, “strumento che potrebbe diventare utilissimo per agevolare la sintesi e la sinergia fra privati, associazioni e Comune in un contesto sociale, come quello catanzarese, nel quale sono diversi i comitati civici che stanno contribuendo, attraverso iniziative di vario genere, spontanee e meritorie, finalizzate ad alzare il livello di decoro della città.
 
Anche dall’opposizione – ha concluso Riccio – possono arrivare proposte concrete pensate per il bene di Catanzaro”

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner