Richard Gere al Magna Græcia, Silipo (CalabriaOltre): “Catanzaro città della polemica inutile”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Richard Gere al Magna Græcia, Silipo (CalabriaOltre): “Catanzaro città della polemica inutile”
Giuseppe Silipo
  20 maggio 2022 08:40

“Catanzaro la città delle tre V. Vento, velluto e San Vitaliano. E noi ci permettiamo di aggiungere, anche delle polemiche. E si, perché nella nostra amatissima città, non c'è argomento che riesca ad unire unanimi consensi. C'è sempre qualcosa che non va e che fa storcere il muso a qualcuno. Della serie, o si fa o non si fa qualcuno scontento c'è sempre. Fa parte del DNA del catanzarese”, così in una nota Giuseppe Silipo, coordinatore Cittadino Associazione CalabriaOltre.

“L'ultimo esempio di quanto sia veritiero quanto asseriamo, è l'annuncio dato l'altro giorno dell'ospitata di Richard Gere alla prossima edizione del Magna Grecia Film Festival. Si è scatenato il putiferio, i social sono impazziti. A fronte di chi ha accolto favorevolmente la notizia, si sono opposti tanti che non hanno trovato di meglio che criticare, asserendo che i soldi per ospitare il grande attore, e più in generale i soldi per questa manifestazione, potevano essere spesi diversamente. Inutile stare lì a spiegare che i finanziamenti, da qualsiasi parte arrivino, sono finalizzati. Perderemmo solo del tempo. Ci sarebbe comunque qualcuno che continuerebbe a criticare. E' innegabile che questo tanto discusso Festival, ha creato negli anni (e continuerà a farlo) un indotto economico, e non solo,  non indifferente. Per non parlare degli innegabili riscontri mediatici che la kermess di Casadonte riesce ad avere. Visto che la Calabria e Catanzaro assurgono agli onori della cronaca nazionale solo per fatti criminosi. E dire che quando le prime edizioni del MGFF si organizzarono a Soverato, c'era chi invocava che la manifestazione doveva tenersi nel capoluogo di Regione. Valli a capire i nostri concittadini. E' una delle poche volte che riteniamo di dover riconoscere il giusto merito all'Amministrazione uscente per il sostegno economico (piccolo o grande che sia) che offre al Festival”, si legge nella nota di Silipo.

Banner

“Ma riteniamo altresì che le attrazioni estive del nostro quartiere marinaro, non debbano esaurirsi con la fine dell'evento mondano del Festival. Come spesso accade, spente le luci del MGFF si spengono le luci di Lido. E questo non va bene.  Ci sono tante professionalità artistiche nella nostra città, che tanto desidererebbero esibirsi davanti ai propri concittadini. E a cui sarebbe giusto dare spazio ed anche i legittimi riconoscimenti economici. L'appello che rivolgiamo alla prossima Amministrazione è che si possa organizzare un cartellone di eventi composto solo da artisti locali (catanzaresi e calabresi in generale). Ma senza pretendere che tutto avvenga a loro spese, come successo negli anni passati. Chi vuol capire capisca. Purtroppo, l'altro grande limite della nostra terra, è quello di accorgersi di quanti talenti abbiamo, solo dopo che questi raggiungono il successo. Luigi Strangis da Lamezia, insegna”, conclude Silipo.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner