Ripartiamo 2021: Domani la tappa nazionale al Parco della Biodiversità

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Ripartiamo 2021: Domani la tappa nazionale al Parco della Biodiversità

  04 luglio 2021 16:52

Domani la tappa nazionale al Parco della Biodiversità
 
 
Mettere al centro i bambini, formando una catena umana di solidarietà che arrivi in tutti gli ospedali e le città d'Italia: questo è “Ripartiamo”. L'iniziativa nasce dall'idea del dottor Alberto Martelli e delle associazioni “Davide il drago ” e “Nel ricordo di Nicolas” di compiere un giro dell'Italia in bicicletta: venti tappe, incontri formativi nelle pediatrie e tanta voglia di incontrarsi e ricominciare a fare rete. Se il Covid ci ha fatto tenere le distanze, non ha fermato la voglia di collaborare, costruire e mettere in atto tanti nuovi progetti: un messaggio importante, quello lanciato dalla carovana composta da quattro ciclisti e dai volontari dell'associazione che domani, 5 luglio, faranno sosta al Parco della Biodiversità.
 
La tappa catanzarese è organizzata in collaborazione con l'associazione Acsa & Ste Onlus, Vitambiente e l'agenzia Present&Future.
 
Domani, alle ore 11, nella piazza principale del Parco ci sarà l'arrivo dei ciclisti e l'incontro tra le realtà associative. Dopo l'accoglienza, seguiranno gli interventi del dottor Giuseppe Raiola, direttore della Unità Operativa di Pediatria della A.O. “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro e della dottoressa Angela Nicoletti, afferente alla stessa Unità, sul tema “Inquinamenti ambientali e salute”.
 
Nel pomeriggio, i partecipanti visiteranno il Musmi e il Parco Internazionale della Scultura.
 
L'associazione Davide il drago, nata sette anni fa per volere di Michele Grillo, papà di Davide, scomparso in tenera età, ha come obiettivo l'aiuto ai bambini ed adolescenti malati, alle loro famiglie ed agli operatori. Della stessa idea il gruppo “Nel ricordo di Nicolas”: Agostino, Fabiana, Sabrina e Giovanna (padre, madre, sorella e cugina) tengono viva la memoria del piccolo bambino scomparso a 6 anni nel 2014, con la volontà di trasformare un grande dolore in qualcosa di utile alle altre famiglie che vivono in una situazione di sofferenza. Obiettivi comuni che hanno permesso al gruppo degli amici di Nicolas di entrare a far parte della famiglia di Davide il drago che, grazie alla forte intesa e collaborazione con il primario della pediatria di Garbagnate (ora in pensione) Alberto Martelli, hanno dato vita al progetto “Ripartiamo”. Ed ecco, allora, un giro dell'Italia che sta portando ciclisti e volontari a conoscere luoghi del patrimonio paesaggistico e monumentale nazionale, ma anche persone, usanze e tradizioni.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner