Santa Caterina, l'opposizione di nuovo all'attacco sul centro per anziani: "Dov'è finito?"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Santa Caterina, l'opposizione di nuovo all'attacco sul centro per anziani: "Dov'è finito?"

  03 agosto 2019 18:23

Di seguito nota integrale dei consiglieri di opposizione al Comune di Santa Caterina allo Ionio, Raffaele Pilato e Stella Criniti sul caso del centro Diurno per anziani non ancora attivato.

"Dopo il nostro manifesto (Chi l’ha visto?) pubblicato nelle scorse settimane, nessuna risposta, nessun chiarimento e nessuna giustificazione è pervenuta da parte degli amministratori comunali interpellati sull’argomento.

Banner

Nella sede comunale sia dipendenti sia amministratori hanno le bocche cucite e la consegna del silenzio: nessuno intende rispondere alle domande da noi poste sull’argomento!

Banner

Nessun membro dell’attuale Maggioranza consiliare ha saputo indicare o dire dell’esistenza del Centro Diurno per anziani, finanziato dalla Regione con fondi europei, da realizzare nel centro capoluogo.

Banner

Ribadiamo che a oggi alcun Centro Anziani è stato aperto e nessuna parola è stata proferita da parte degli attuali amministratori, né a seguito di specifica richiesta avanzata in consiglio comunale lo scorso 13 di giugno, né tantomeno nell'ultima seduta consiliare del 30 luglio.

Di contro si vocifera in paese che, nei giorni tra il 22 e il 24 luglio scorso, i locali, dove sarebbe dovuto essere ubicato il Centro Anziani siano stati svuotati di ogni cosa (tavoli, sedie, armadi, letti, etc)  e siano stati effettuati lavori (installazione di porta interna e tinteggiatura locali) addirittura di notte.

Tutto ciò in attesa di un sopralluogo ispettivo che la Regione Calabria avrebbe effettuato lo scorso giovedì 25 luglio 2019 alla presenza del Sindaco Ciccio Severino tuttora componente della segreteria del Capo di Gabinetto della Giunta Regionale.

Di quanto sopra, a detta di qualche cittadino attento, esiste anche una corposa documentazione fotografica ritraente lo stato dei luoghi, prima e dopo la suddetta visita ispettiva

Ancora più misteriosa questa situazione quindi in quanto, per ricevere il saldo del finanziamento avvenuto a novembre 2018, il Comune ha trasmesso alla Regione un Certificato di Regolare Esecuzione e un Certificato di Agibilità.

Noi attendiamo ancora le dovute risposte da parte delle Istituzioni all'uopo interpellate e agli interrogativi che ogni giorno ci pongono numerosi cittadini e anziani, soprattutto residenti nel centro capoluogo".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner