Sant'Anna. Abramo: "Se la struttura commissariale blocca l'accreditamento denuncerò gli ospedali pubblici"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sant'Anna. Abramo: "Se la struttura commissariale blocca l'accreditamento denuncerò gli ospedali pubblici"

  11 gennaio 2021 13:19

"Se ci sarà ancora un blocco della struttura commissariale sull'accreditamento, denuncerò gli ospedali pubblici che non sono in regola. E ce ne sono", lo ha detto il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo durante il suo intervento in Consiglio comunale durante la discussione su un atto di indirizzo sulla vertenza del Sant'Anna Hospital. Poi ha aggiunto che oggi ci sarà un incontro con il presidente facente funzioni Nino Spirlì e il commissario Guido Longo a cui si chiederà di firmare l'accreditamento provvisorio. "Altrimenti mettiamo una tenda in Regione".

Abramo ha ricordato le prescrizioni segnalate dall'Asp: "Stiamo parlando di qualche spogliatoio e qualche tappetino. Non si può chiudere una clinica salvavita. I commissari sono troppo rigidi sulla legge. In questo momento non ci serve questo. Possibile che non possa essere concesso l'accreditamento provvisorio?", ha proseguito il primo cittadino di Catanzaro. Abramo ha poi rilanciato: "Se il Sant'Anna chiude dimettiamoci tutti. Si dimettano tutti i parlamentari". 

Banner

Abramo ha poi allargato il discorso dicendo che: "Saremo penalizzati con il Recovery Fund. Sul decreto Calabria tutti sono stati zitti". 

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner