Sant'Anna Hospital. La solidarietà dell'Opi di Crotone agli operatori sanitari

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sant'Anna Hospital. La solidarietà dell'Opi di Crotone agli operatori sanitari

  29 dicembre 2020 14:21

Gli infermieri dell'Opi di Crotone, solidali con i colleghi del Sant'Anna Hospital.

"Il Presidente e il Consiglio Direttivo dell'Opi di Crotone desiderano esprimere la loro solidarietà  - si legge nella nota - a tutti gli operatori sanitari dipendenti della struttura sanitaria S ANNA Hospital di Catanzaro dopo aver appreso, della repentina ed inaspettata chiusura della suddetta struttura che ha lasciato tutti i lavoratori nel totale sgomento".

Banner

"Rammarico - aggiungono - frustrazione e profonda preoccupazione sono i sentimenti che accompagnano l epilogo amaro che ha coinvolto il S Anna Hospital e i suoi lavoratori. Erano note già da tempo le problematiche legali dovute alla cattiva gestione amministrativa del S Anna sulle quali gli organi giudiziari preposti faranno sicuramente chiarezza, ad ogni modo ci sembra assurdo disporre la chiusura immediata di una struttura sanitaria con la conseguente perdita del diritto al lavoro di quei 300 operatori sanitari che per tanti anni hanno contribuito con il loro impegno alla crescita di una struttura che è stata per molto tempo un eccellenza nel suo settore".

Banner

"Con questo ennesimo colpo - sottolineano - diventa sempre più profondo lo squarcio sulla sanità calabrese defraudata ormai da diversi anni del diritto alla salute anche nei livelli essenziali che per troppo tempo ha costretto i cittadini calabresi a quei fenomeni di emigrazione sanitaria causati da un graduale e costante impoverimento delle risorse umane e strutturali in tutta la nostra Regione".

Banner

"Ci uniamo pertanto anche noi al grido di allarme dei nostri colleghi e di tutti gli operatori sanitari del S. Anna Hospital con l intento di richiamare l'attenzione degli organi competenti per far sì che venga restituita alla nostra Regione una sanità efficiente che salvaguardi il diritto alla salute dei cittadini e nello stesso tempo il diritto al lavoro di tutte quelle figure professionali che lavorano alacremente in ambito sanitario che mai come adesso - concludono - sono apparse indispensabile alla società". 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner