Selliadamare, il sito web fantasma. Il Codacons preannuncia un esposto

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Selliadamare, il sito web fantasma. Il Codacons 
preannuncia un esposto
Francesco Di Lieto
  02 luglio 2019 11:18

"Sellia Marina, dopo il pontile fantasma, si conferma il paese di Mark Caltagirone". Questa volta è il sito web selliadamare a catalizzare l'attenzione del Codacons che  preannuncia un esposto alla Corte dei Conti. 
"Infatti, dopo il pontile che non c’è, ma che è comunque costato decine e decine di migliaia di euro alla comunità - sostiene Francesco Di Lieto del Codacons - ecco il sito web fantasma. Proviamo a fare un esperimento, digitiamo www.selliadamare.it e vediamo cosa appare. Se non compare nulla abbiamo la dimostrazione di come si possano buttare 50mila euro".
Per comprendere come,  Di Lieto fa qualche passo  indietro.
"Con protocollo 0155110 del 18 maggio 2015 -scrive - la Regione Calabria ha concesso un finanziamento al comune di Sellia Marina per la realizzazione di un portale internet finalizzato a valorizzare i servizi e gli itinerari turistici ed enogastronomici. Il comune affidava, quindi, la realizzazione del portale a ISE Consulting Snc di Cosenza. Successivamente con le determine 48/2016 e 238/2016 l’Ente versava alla società le somma di 9.903,99 euro, prima, e di 24.759,98 euro, dopo. Fino a quando, con Determinazione 6 del 17 gennaio 2017, “visto il verbale di collaudo redatto .. il 10/01/2017 con il quale si certifica la conformità e la collaudabilità delle opere realizzate”…si è liquidata l’ulteriore somma di 22.259,05 euro".
Del portale, però," si sono perse le tracce...esattamente come per il pontile". 
Per questo motivo il Codacons ha deciso di presentare un esposto alla Corte dei Conti.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner