Sinistro mortale a Siano, assolto dirigente della Provincia di Catanzaro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sinistro mortale a Siano, assolto dirigente della Provincia di Catanzaro
Il Tribunale di Catanzaro
  15 luglio 2019 15:40

Il gup del Tribunale di Catanzaro, accogliendo la richiesta dell’avvocato Francesco Iacopino e del pubblico ministero Domenico Assuma, ha assolto il dirigente della Provincia di Catanzaro Domenico Marino. Il dirigente era accusato con altri due imputati dell’omicidio colposo di Alessandro De Micheli, 33 anni, di Sellia Marina.
Il fatto si è verificato nel nord di Catanzaro, a Siano, il 5 novembre del 2013.
L'avvocato Francesco Iacopino, che assiste l'imputato, aveva chiesto al giudice di essere giudicato con rito abbreviato condizionato all’esame del consulente tecnico della difesa,  Maurizio Mauro.
Viene così meno l'ipotesi accusatorio nei confronti di Marino, chiamato a processo per  non aver, secondo la procura, svolto correttmente i lavri di manutenzione del tratto stradale. 
Le parti civili sono rappresentate dai legali Luigi Falcone, Pietro Funaro, Antonio Marino e Paola Marino.
Gli altri due imputati, Francesco Serratore (autista del Tir che ha impattato la vittima a bordo di una Fiat Punto sulla tangenziale est di Catanzaro) e Antonio Lucia, legale responsabile della Calcestruzzi bitumi srl, hanno scelto il rito ordinario e il loro processo continuerà il prossimo 14 ottobre. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner