Sostegno Amico prova a dare una "Risposta" alla povertà: 158 persone assistite

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sostegno Amico prova a dare una "Risposta" alla povertà: 158 persone assistite

  29 luglio 2019 13:45

COSENZA- Dormivano a terra perché troppo poveri per permettersi un letto. A quattro bambini figli di una coppia di italiani, sono stati consegnati due lettini a castello dove poter riposare e sognare un domani migliore. È successo a Cosenza grazie al progetto "Risposta". Il progetto, promosso dall'associazione Sostegno Amico, è sostenuto dalla Fondazione Con il Sud e vede la partecipazione di altre sette realtà sociali (ALT - Associazione Lotta Tumori, Arcifisa, Associazione Franco Loise, Associazione Rosanna Spina Vestire gli Ignudi, Auser Cosenza, Banco Alimentare Calabria, Cooperativa Don Bosco).

L'obiettivo del progetto è far uscire dall'emarginazione sociale le persone in condizione di povertà. Al momento sono state prese in carico 158 persone; 17 le visite mediche e specialistiche effettuate (odontoiatriche, oculistiche, ortopediche) e 80 utenti orientati al lavoro. In vista della stagione autunnale sono in programma acquisti di kit per la scuola e di scarpe e giubbini per donne, bambini e ragazzi.

Banner

'Risposta' - ha dichiarato Sergio Principe, presidente di Sostegno Amico - è il privato sociale che si organizza e che porta concretezza laddove i percorsi istituzionali non arrivano. E poi rappresenta anche la capacità di attrarre risorse sul territorio". L'idea innovativa del progetto è che i beneficiari non sono fruitori passivi dei servizi, ma entrano a far parte attivamente della rete di sostegno.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner