Stadio, corsa contro il tempo per i lavori necessari all’iscrizione della squadra al campionato di Lega Pro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Stadio, corsa contro il tempo per i lavori necessari all’iscrizione della squadra al campionato di Lega Pro

  11 giugno 2019 22:20

DI ANTONELLA SCALZI

Consiglio comunale, domani si torna in aula. Almeno sulla carta perché, da tempo ormai, l’assise del capoluogo di regione preferisce la seconda convocazione. Uno slittamento a venerdì, ore 9.30, che scaccia via gli affanni legati al numero legale. Quel che conta, però, è il rispetto delle date perché all’ordine del giorno c’è una pratica da approvare entro e non oltre il 24 giugno.
Si tratta di una variazione al bilancio di previsione finanziario e dell’applicazione dell’avanzo di amministrazione per l’esercizio 2018 che è di fondamentale importanza per l’iscrizione del Catanzaro Calcio al campionato cadetto. Una messa a norma dello stadio Ceravolo che alle casse del Comune costerà 420mila euro, ma che consentirà alla squadra l’iscrizione al campionato. Fondi reperiti grazie a spostamenti tra capitoli di bilancio che consentiranno di rinnovare i seggiolini dei distinti e di intervenire sulla cabina elettrica che garantisce l’illuminazione esterna.
Una variazione di bilancio che ovviamente comporterà anche la modifica del bilancio di previsione triennale 2019-2021. Manutenzione straordinaria i cui interventi dovranno essere completati entro il 10 luglio. A fine luglio, invece,  saranno liquidate le somme. I lavori dell’aula, come di consueto, saranno aperti dalle comunicazioni del presidente del Consiglio, Marco Polimeni. A seguire l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti.
Ma il vero protagonista dell’aula sarà lo sport perché all’ordine del giorno c’è anche l’approvazione dello schema di convenzione per l’utilizzo dello stadio da ora e fino al 2023. Undici articoli in tutto che disciplinano ogni aspetto della gestione della struttura compreso il ticket previsto per l’utilizzo: cinquemila euro all’anno fino al 2023. Una somma davvero simbolica che mette in secondo piano le entrate per tenere alta la fede sportiva nei confronti di una squadra decisa a ritentare la scalata per la serie B.
Lavori e regolamento, due pratiche che arrivano dopo il restyling del PalaGallo e che fanno da apripista a un’altra pratica che venerdì dovrà essere approvata. Si tratta dell’approvazione del regolamento comunale per la disciplina dello svolgimento di attività di pubblico spettacolo e per l’organizzazione e il funzionamento della commissione comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo. I lavori si chiuderanno con le immancabili pratiche riguardanti debiti fuori bilancio.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner