Taekwondo. Orgoglio per Antonio Flecca: l’atleta catanzarese è di nuovo campione nazionale

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Taekwondo. Orgoglio per Antonio Flecca: l’atleta catanzarese è di nuovo campione nazionale

Il comune di Cropani lo ha accolto con grande entusiasmo

  24 novembre 2021 22:09

Un orgoglio forte, quanto la gioia che ha avvolto la cittadina di Cropani in questi giorni, terra madre di quel giovane straordinario che è Antonio Flecca, capace di riconquistare meritatamente il titolo di campione nazionale di Taekwondo, categoria - 58 Kg, dopo un periodo di pausa forzata.  Antonio, che coltiva sin da bambino questa passione, fa parte del G.S. Fiamme Rosse con sede a Catanzaro e diretto dal Maestro Francesco Laface.  

Antonio,  sappiamo che la passione Taekwondo la porti con te sin da bambino. Raccontaci com'è nata

Banner

L’amore per il Taekwondo nasce un po’ per caso. Andavo spesso insieme a mia zia in una palestra in cui insegnava danza e molte volte vedevo dei ragazzi che praticavano il taekwondo e da li ho voluto provare un po’ per gioco, ma da quel momento in poi non ho più smesso. 

Banner

Un cammino fatto di sacrifici, perseveranza, impegno ... ma soprattutto di sogni che diventano realtà. Tante le soddisfazioni raggiunte, quanti titoli hai conquistato sino ad oggi? 

Banner

Sacrifici, impegno e perseveranza sono elementi fondamentali per raggiungere grandi traguardi. Con quest’ultimo oro sono al terzo campionato Italiano nella classe dei Senior. 

 
Questo ultimo riconoscimento arriva dopo quasi due anni di fermo forzato a causa di un piccolo infortunio. Quali sono state le emozioni che hanno inondato la ripartenza? 

Dopo quasi due anni senza combattere, senza entrare nel campo di gara, non nego che l’emozione era tanta. Ho provato emozioni che dopo due anni lontano dalle competizioni non ricordavo più cosa significassero ma sono una delle motivazioni che mi hanno sempre spinto ad andare avanti senza mai mollare. 

 
Il tuo paese, Cropani, ha manifestato espressamente una forte gioia nel rivederti salire sul podio, indice di amore e di orgoglio verso quel bambino diventato ormai uomo. C'è un messaggio che vuoi dedicare a tutti i giovani concittadini che ti guardano con ammirazione? 

Cropani e tutti i concittadini mi hanno sempre sostenuto mostrandomi il loro affetto e la loro ammirazione fin da quando ero bambino e vincevo gare anche meno importanti. Un grazie infinito a tutti, ai miei amici che non hanno mai smesso di sostenermi nei momenti più difficili, alla mia famiglia che mi è sempre stata vicina in qualunque mia scelta, al mio allenatore Francesco Laface che mi supporta e soprattutto sopporta ogni giorno, al prof Salvatore Chiodo che mi segue nella preparazione atletica e un grazie al GS Vigili del Fuoco Fiamme Rosse.  

Prossimo obiettivo? 

Al momento non so ancora quale sarà la prossima competizione. Per quest’anno non ci sono altre gare in programma, solo allenamento per farmi trovare al meglio alla prima competizione del prossimo anno. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner