Unical, il collettivo "avvisa" il nuovo rettore Leone: "Più trasparenza e democrazia"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Unical, il collettivo "avvisa" il nuovo rettore Leone: "Più trasparenza e democrazia"
Il nuovo rettore dell'Unical Nicola Leone e il rettore uscente Gino Mirocle Crisci
  29 ottobre 2019 21:58

"Si rinnova finalmente il vertice accademico. Dopo il mandato Crisci, saprà il nuovo rettore Leone riportare il campus nella giusta rotta?
La scorsa dirigenza si è distinta per la sua antidemocraticità, indicendo una sola assemblea d'ateneo nei tempi utili del suo mandato (6anni).
È nostro interesse capire quale sarà l'approccio del nuovo rettore riguardo i "consueti" momenti assembleari d'ateneo". A scriverlo è il collettivo universitario progetto Azadì.

"Esortiamo una maggiore trasparenza degli atti pubblici e una saggia gestione di beni e spazi, venute meno con l'omissione volontaria della scorsa dirigenza. Bisogna difendere in modo più netto- dichiara il collettivo- il diritto allo studio: a livello ministeriale, con la pretesa di ripartire in modo equo i punti organico; a livello locale, con il contrasto all'incessante aumento delle tasse.Segnaliamo che, di riflesso all'eccessiva burocratizzazione del Centro Residenziale, gli studenti con lo status di Idoneo Non Beneficiario di borsa hanno gravi problemi di natura abitativa. Richiamiamo a riguardo l'attenzione nei confronti del complesso Rocchi, attualmente abbandonato e in via di degrado".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner