Us Catanzaro 1929, al "Barbera" di Palermo per sfatare il tabù

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, al "Barbera" di Palermo per sfatare il tabù
Alessio Di Massimo in azione durante la gara con la Casertana (immagine tratta dalla pagina facebook dell'Us Catanzaro 1929)
  19 febbraio 2021 18:18

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

Non hanno mai vinto le Aquile a Palermo. Un tabù da sfatare per mister Calabro che prepara la partita con rabbia e voglia di riscatto dopo la batosta interna con la Casertana.

Banner

Nei 18 incontri disputati nel capoluogo di regione siciliano si registrano 8 pareggi e 10 vittorie per i rosanero (23 a 6 il computo delle reti in favore dei padroni di casa).

Banner

Complessivamente le due squadre si sono incrociate 37 volte. Il Palermo è in vantaggio con 13 vittorie a 10, ma prevale il segno X con 14 risultati.

Banner

L'ultima volta a Palermo risale a ben 30 anni fa, precisamente al 17 febbraio 1991. La gara finì senza reti.

Quella stagione il Catanzaro si salvò sul campo nello spareggio di Lecce contro il Nola vincendo 2-1 di fronte a circa 8mila sostenitori giallorossi giunti in Puglia con ogni mezzo.

Il giorno dopo la Caf decretò la retrocessione in Serie C2 per illecito sportivo dove rimase per 13 anni consecutivi.

Allenamento Corapi e compagni hanno svolto la seduta quotidiana questa mattina al PoliGiovino. Tutti arruolabili, tranne Contessa, out per infortunio e Scognamillo (squalificato).

Domani mattina rifinitura a "Ceravolo" e partenza per Palermo.

Il mister per la sfida del "Barbera" non dovrebbe cambiare assetto tattico. Al posto di Contessa già pronto Porcino.

In difesa giocherà Riccardi al posto di Scognamillo (squalificato), In mezzo al campo Corapi e Risolo (in vantaggio su Verna) e in avanti ballottaggio tra Evacuo e Curiale.

PALERMO vs CATANZARO in programma domenica 21 febbraio alle ore 12.30 allo stadio "Renzo Barbera" di Palermo

Arbitro dell'incontro: Alessandro Di Graci di Como; assistenti: Davide Meocci di Siena e Andrea Micaroni di Chieti; Quarto ufficiale: Emanuele Frascaro di Firenze

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner