Us Catanzaro 1929, il tecnico Calabro nel dopogara: "Non è ancora la squadra che voglio ma ci arriveremo"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, il tecnico Calabro nel dopogara: "Non è ancora la squadra che voglio ma ci arriveremo"
Mister Calabro nel dopogara
  19 settembre 2021 19:25

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

"Non è ancora la squadra che voglio ma sono fiducioso e ci arriveremo".

Banner

Solo le parole del tecnico del Catanzaro Antonio Calabro, al termine del match del "Barbera" finito a reti inviolate.

Banner

Poi dice: "Il primo tempo doveva finire 3-0 per noi, la squadra è stata brava sulla traversa e sul colpo di testa di Martinelli e se avessimo capitalizzato avremmo visto un'altra partita".

Banner

Su Carlini dice: “Carlini ha corso per tutto il campo ed è una cosa normale. A centrocampo si abbassa e crea la superiorità, poi noi alziamo i due interni che vanno a bilanciarsi con la punta".

E ammette: "Manca tanto al Catanzaro per poter esprimere tutto il suo potenziale offensivo. Qualche giocatore deve entrare in forma per iniziare a dare quello che noi abbiamo pensato possa dare, non per una questione tattica, ma solo perché deve entrare in forma".

Sul centrocampo ancora al di sotto delle aspettative dice: "Abbiamo perso un giocatore importante come Cinelli per infortunio. Quando rientrerà ci darà tanto. Ci sono Risolo e Verna che hanno giocato l’anno scorso. Oggi avevamo solo Welbeck in panchina e ci ha dato una grossa mano quando è entrato".

Sul reparto offensivo poco produttivo spiega: "Nel momento in cui giochi con Carlini, Vandeputte e Vazquez hai imprevedibilità tra e linee sia sul corto che sul lungo. In attacco ci vuole la capacità di concretizzare, è una dato di fatto. Questa squadra l’anno scorso ha passato lo stesso periodo. Se alziamo il coefficiente di produttività nelle occasioni che ci capitano sono convinto che otterremo risultati importanti".

La Cronaca della partita: https://www.lanuovacalabria.it/palermo-vs-catanzaro-0-0-aggiornamenti

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner