Us Catanzaro 1929, slitta ancora l'accordo con Iemmello ma la trattativa resta aperta

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, slitta ancora l'accordo con Iemmello ma la trattativa resta aperta
Pietro Iemmello, attaccante del Frosinone in trattative con il Catanzaro

Accordo trovato con Maldonado

  14 gennaio 2022 21:39

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

Doveva essere la giornata della svolta nella lunga trattativa dell’attaccante Pietro Iemmello e invece si è risola in un nulla di fatto. 

Banner

Le parti a quanto pare sono ancora distanti sulle cifre e per il momento si sono salutate.

Banner

Trattativa tramontata? Troppo presto per dirlo, ma il fatto che non sia stata apposta la firma sul contratto dopo una serie di confronti telefonici e almeno un paio in presenza la dice lunga sulla delicatezza dell’operazione.

Banner

Questo è quanto emerso da fonti non ufficiali al termine di una giornata in cui le parti avevano fissato un appuntamento (non molto) riservato in città per definire le cose in tempi brevi, ma poi non hanno trovato la sintonia.

Gli appuntamenti alla fine sono stati due, uno al mattino e l’altro nel pomeriggio, ma non sono serviti per arrivare al dunque. 

Così il calciatore ha preferito lasciare per la seconda volta in pochissimi giorni la città per fare rientro a Roma e decidere nuovamente sul suo futuro.

La prima volta, lo scorso 9 gennaio, sulle ali dell’entusiasmo, pareva fosse andato tutto bene, ma poi qualcosa non ha convinto le parti che si sono riaggiornate. 

La seconda volta, cioè oggi, gli interlocutori avrebbero dovuto definire gli accordi e procedere alla firma, ma la tanto attesa fumata bianca non è arrivata suscitando sgomento e delusione tra i tifosi.

C’è chi ritiene che Iemmello, fermo da molto tempo, pur volendo fortemente indossare la maglia del Catanzaro, non stia facendo molto per venire incontro alla Società, e chi invece punta il dito contro il presidente Noto per l’eccessiva parsimonia e per non aver accontentato il forte calciatore sulle cifre.

Insomma, parti ancora distanti su cifre e formula di prestito, che discutono in assenza di Davide Lippi, agente del calciatore, ma che, se vorranno, potranno venirsi incontro nelle prossime ore e regalare questo piccolo sogno ai tifosi.

Se invece la trattativa salterà a quel punto la reazione della piazza sarà indecifrabile, ma qualcosa già lascia pensare che lascerà il segno.

Nulla è ancora perso ma intanto la dirigenza si guarda intorno e annusa l’odore di altri attaccanti magari già pronti per scendere in campo, come ad esempio Jacopo Murano, già in passato nel mirino dell’Us Catanzaro.

Intanto per la mediana, Luis Maldonado, valido regista difensivo del Catania, pare sia molto vicino alle Aquile. Accordo trovato e trasferimento legato solo alle vicende giudiziare degli eteni.

Sul capitolo cessioni ancora da definire i passaggi di Curiale, Risolo, Monterisi e Cinelli

Per quanto concerne il futuro di Max Carlini per ora nessuna novità, ma il fantasista potrebbe valutare proposte allettanti di fine carriera.

Oggi la squadra si è allenata nel pomeriggio a Giovino, in vista semifinale di ritorno di Coppa Italia di Serie C in programma il 19 gennaio al Ceravolo con inizio alle ore 15.30.

In campo anche Bjarkason. Domani doppia seduta sempre a Giovino.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner