Vaccini. Rotundo (Fare per Catanzaro) attacca Spirlì: "Il suo unico problema sono le scuole. Si documenti bene"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vaccini. Rotundo (Fare per Catanzaro) attacca Spirlì: "Il suo unico problema sono le scuole. Si documenti bene"

  13 febbraio 2021 11:16

"Oramai è diventata un intenzione persistente. Ultima trovata del F.F. Nino Spirlì: chiudere le scuole per 2 settimane per fare vaccinare il personale scolastico. Sicuramente lo avrà deciso senza documentarsi sulla quantità di dosi consegnate del vaccino che verranno destinate, secondo “direttive” regionali, al personale scolastico, come da protocollo, per docenti e non docenti di età inferiore ai 55 anni, e progressivamente fino alla copertura totale di tutto il personale scolastico". Parola di Cristina Rotundo, consigliere comunale Fare per Catanzaro.

"Non sappiamo neanche se il luminare Spirlì è a conoscenza che il vaccino che sarà somministrato agli operatori della scuola è quello della AstraZeneca che prevede un richiamo dopo due mesi e mezzo. Che facciamo poi, richiudiamo? Questo palesa che l’unico problema della Regione Calabria secondo Spirlì sono le scuole, il resto è aria fritta o polvere da nascondere sotto il tappeto. Da You Tuber oggi cerca di trasforma in Drago. I Draghi sono animali fantastici che sorvegliano l’oro e che di solito, nei romanzi fantasy, vengono sconfitti più con la furbizia che con la spada. Recentemente godono di migliore letteratura e di filmografie più amichevoli. I draghi buoni sono politicamente più corretti. Però c’è sempre qualcuno che li vuole imprigionare con l’astuzia, dato che la loro forza resta incommensurabile. La domanda a questo punto nasce spontanea", continua Rotundo.

Banner

"Quante settimane il F.F. n’drago (come dicono a Roma) deciderà di chiudere gli ospedali per vaccinare il personale sanitario? Gianni Rodari diceva che per fare un tavolo ci vuole un fiore. Beh per fare una campagna di vaccinazione invece i fiori non servono, che ci perdoni per questo la primula di Arcuri-Boeri. Quel che serve sono le persone da vaccinare (vanno selezionate, avvertite, mobilitate), persone che vaccinino (vanno formate e mobilitate anche loro) e il vaccino- conclude Rotundo- Se manca una di queste tre cose o non si riesce a farle incontrare, per questo servono posti luoghi, la campagna non si può fare. Magari caro Spirlì invece di fare discorsi stile Downing Street nel quale sembra farsi una ragione della sua incompetenza ed iniziare ad accettare l’arrivo del suo successore, utilizzando YouTube che è la cosa che riesce a fare meglio, si documenti bene".

Banner

 

Banner

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner