Vax Day al Pugliese, il primo a vaccinarsi è il primario di Malattia Infettive. Il direttore Raffaele: "Abbiamo dimostrato di essere pronti"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vax Day al Pugliese, il primo a vaccinarsi è il primario di Malattia Infettive. Il direttore Raffaele: "Abbiamo dimostrato di essere pronti"

  27 dicembre 2020 15:20

Sono arrivati sabato sera alla caserma militare di Lamezia Terme le 280 dosi di vaccino contro il Covid 19.  Da Lamezia Terme le dosi sono poi state distribuite in tutta la regione. Per Catanzaro il vaccino è stato portato al Policlinico Mater Domini di Germaneto e successivamente 30 dosi sono state distribuite all'ospedale Pugliese Ciacco di Catanzaro. Il primo vaccinarsi  è  stato il primario del reparto di Malattie infettive del Pugliese Ciaccio, il dottor Lucio Cosco. Tanta emozione  all'arrivo delle prime dosi del vaccino, accolte da un lungo applauso. Al termine delle 30 vaccinazioni c'è stata un una piccola cerimonia con la liberazione di alcuni palloncini fuori dall'ospedale cittadino.

"Una giornata storica" ci ha detto il dottor Cosco che ha sottolineato: "E' il primo passo per uscire dalla pandemia".

"Emozione importante perché si tratta del primo passo per cercare di uscire da questa situazione particolare. Abbiamo messo in campo, come in precedenza, tutte le nostre risorse ed abbiamo risposto alle indicazioni ministeriali formando l'equipe con medici, infermieri, Oss, farmacisti ed amministrativi. Oggi la vaccinazione dei primi 30 sanitari poi a gennaio arriveranno i vaccini per tutti i dipendenti" ha dichiarato il Direttore della Direzione medica del Presidio Pugliese Ciaccio, Gianluca Raffaele. "Abbiamo dimostrato di riuscire a gestire più attività sanitarie contemporaneamente, con grande difficoltà, ma bisogna considerare che noi abbiamo continuato a gestire oltre al Covid tutta la parte delle urgenze. Siamo pronti ad affrontare la terza ondata e lo abbiamo dimostrato nel momento dell'emergenza attivando i posti letto" ha concluso Raffaele.



Alla fine della giornata dedicata ai vaccini davanti l'entrata dell'ospedale Pugliese è stata letta una lettera e sono stati liberati in cielo alcuni palloncini bianchi. "Un gesto simbolico dedicato a chi ha perso la vita a causa del Covid 19" ci ha spiegato la dottoressa Anna Maria Condito.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner