Al via i lavori di adeguamento alle normative Covid nelle scuole di Isola Capo Rizzuto

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Al via i lavori di adeguamento alle normative Covid nelle scuole di Isola Capo Rizzuto

Nello specifico, gli interventi riguardano entrambi i plessi del territorio nei quali verranno eseguiti diversi lavori di ampliamento aule e uffici e sistemazione aree comuni

  01 febbraio 2021 18:35

Sono iniziati questa mattina a Isola Capo Rizzuto i lavori di adeguamento degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza Covid-19.  Nello specifico, gli interventi riguardano entrambi i plessi del territorio nei quali verranno eseguiti diversi lavori di ampliamento aule e uffici e sistemazione aree comuni. Nell’istituto di Via Libertà (Karol Wojtyla) verrà effettuato l’ampliamento di diverse aule e degli uffici amministrativi, in modo da renderli a norma con le nuove disposizioni; ampliamento aule anche presso l’istituto Madonna degli Angeli (Karol Wojtyla), che vedrà anche una completa messa in sicurezza dell’intero tetto dello stabile; Analogo ampliamento aule sarà eseguito anche nel plesso scolastico Gioacchino da Fiore, dove verrà eseguito anche un completo riammodernamento della palestra.

I lavori sono finanziati dal Ministero dell’Istruzione che ha stanziato per il comune di Isola Capo Rizzuto € 110,000.00, ciò grazie all’immediata adesione che la giunta, guidata dal Sindaco Maria Grazia Vittimberga, ha effettuato pochi giorni dopo la pubblicazione del bando nazionale. Soddisfatto dell’inizio dei lavori l’Assessore alla Pubblica Istruzione Maria Pangallo: “Spiace essere partiti così in ritardo, speravamo di poter far rientrare i bambini in istituti rinnovati e più accoglienti, purtroppo a causa di alcuni cavilli burocratici, rallentati ulteriormente dall’emergenza Covid-19, siamo stati costretti a posticipare”.

Banner

“Anche noi siamo genitori e i nostri figli frequentano queste stesse scuole, per tanto l’interesse di iniziare il prima possibile ci riguardava non solo da amministratori, ma anche da genitori responsabili, purtroppo è andata così e ora ci auguriamo che i tempi di consegna vengano rispettati e ci siano meno disagi possibili”. L’assessore entra poi nello specifico del finanziamento e promette altri interventi: “Questi 110 mila euro arrivano dal ministero e riguardano soprattutto l’adeguamento degli ambienti scolastici alle normative Covid, allo stesso tempo stiamo lavorando per recepire altri fondi che ci permettano di rinnovare e mettere in sicurezza tutti gli immobili scolastici del territorio. Non è facile ma sono certa che riusciremo in questo intento”.

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner