Alta Formazione, inaugurati ufficialmente i nuovi corsi dell'Università "Magna Graecia" di Catanzaro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Alta Formazione, inaugurati ufficialmente i nuovi corsi dell'Università "Magna Graecia" di Catanzaro
Il magnifico Rettore dell'UMG Giovambattista De Sarro ed il Direttore dell'Alta Formazione Stefano Alcaro
  20 aprile 2022 17:13

Sono stati ufficialmente inaugurati questa mattina presso la Sala Lettura del Complesso Monumentale del San Giovanni i corsi di Alta Formazione attivati dall'Università Magna Graecia di Catanzaro per l'anno accademico in corso.

Si tratta di 5 master di primo livello, 9 master di secondo livello, 4 corsi di perfezionamento ed un corso di aggiornamento (per un totale di 19 corsi ed oltre 200 studenti iscritti) cui si andranno ad aggiungere, nelle prossime settimane, 3 master executive convenzionati con INPS ed ulteriori corsi di perfezionamento tra cui quello destinato specificatamente ai dipendenti pubblici (Percorso "PA 110 e lode"). 

Banner

Presenti all'incontro con la stampa, il Magnifico Rettore dell'UMG, Giovambattista De Sarro, ed il Direttore della Scuola di Alta Formazione dell'Ateneo, Prof. Stefano Alcaro, oltre ai direttori dei corsi attivati ed ai rappresentanti di enti professionali ed aziende. 

Banner

Banner

"Siamo soddisfatti per l'attivazione dei corsi ed il numero degli iscritti, soprattutto se messi a confronto con quelli del precedente anno accademico -ha affermato Alcaro- L'anno prossimo andrà ancora meglio, ci riproponiamo di partire contestualmente ai corsi di laurea e con la possibilità per gli studenti di potersi iscrivere contemporaneamente a due corsi, universitari o di alta formazione".

"La sfida continua -ha detto ancora Alcaro- anche perchè siamo riusciti ad attivare per la prima volta nella storia del nostro ateneo alcuni Corsi di Aggiornamento. L'UMG sta producendo performance interessanti e margini sui quali muoverci sia in termini temporali che promozionali. Ed è su quello che l'UMG sta puntando per il futuro dell'alta formazione. Le statistiche parlano chiaro: maggiore è il livello di scolarizzazione e di specializzazione e maggiore sarà per i nostri giovani la possibilità di inserimento nel mondo lavorativo. Investire in master è sicuramente un vantaggio. Da parte nostra, la sfida più grande è quella di renderli molto vicini all'attività lavorativa, immediatamente spendibili e capaci di dare una risposta forte al territorio. Per questo motivo è importante anche la location, nel centro storico di Catanzaro: cruciale affinchè si stabilisca un rapporto più stretto tra l'università e la città". 

"Stiamo crescendo per garantire al territorio calabrese nuovi ed interessanti corsi di laurea, la cui istituzione deriva da una richiesta attiva da parte del territorio stesso, della Regione, e degli ambienti specializzati quale ad esempio l'area delle professioni sanitarie. -ha affermato invece il Magnifico Rettore De Sarro- Abbiamo superato positivamente le valutazioni del CUN e ora aspettiamo quelle l'ANVUR per poter aprire, nello specifico, due nuovi corsi di laurea per le professioni sanitarie, due triennali, un corso di cosmetologia, uno di One health per biotecnologie e un corso professionalizzante di gastronomia. Pian piano l'Ateneo sta producendo maggiore formazione e possibilità di specializzarsi sul territorio".   

Si pone fine, così, agli esodi "forzati" dei nostri studenti che cercano una formazione specialistica e d'eccellenza oltre i confini regionali. Specialmente per i laureati in area scientifica e sanitaria. L'offerta formativa è, infatti, molto variegata, dall'applicazione di nuove tecnologie nella medicina d'urgenza a patologie mediche e chirurgiche alimentari, o della cornea, o vascolari; dall'angiologia medica e chirurgica alla deglutologia, dal management per le funzioni di coordinamento delle professioni sanitarie alla direzione sanitaria di strutture odontoiatriche, dalla "salute in carcere" (management avanzato per la tutela dei detenuti) a GDPR e Privacy compliance. 

Tra i più innovativi, c'è anche un Corso di aggiornamento in "Arte culinaria e nutraceutica" intitolato "Nutri-menti, la cultura del gusto nel rispetto della Terra", che sarà presentato il prossimo 22 aprile presso il Centro di Ricerca e Servizi avanzati per l'Innovazione rurale a Condoleo di Belcastro, in partnership con Treccani (che ha donato l'Atlante Qualivita 2022 dedicato ai prodotti agroalimentari e vitivinicoli italiani). 

E' proprio il caso di dire: ce n'è per tutti i gusti. E' possibile approfondire l'offerta formativa visitando la pagina dedicata del portale Unicz. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner