"Bellavista non è una discarica", lo striscione di Collevento che si appella alle istituzioni e al senso civico di Catanzaro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images "Bellavista non è una discarica", lo striscione di Collevento che si appella alle istituzioni e al senso civico di Catanzaro

  11 gennaio 2021 09:52

Rifiuti, una montagna di rifiuti accatastata lungo un tratto di via Nuova, a Catanzaro, oltre ai contenitori della raccolta differenziata pieni più del lecito. Al di sopra del degrado, lo striscione di denuncia firmato da Collevento: "Bellavista non è una discarica".

"Con queste semplici parole vogliamo denunciare il degrado che da mesi attanaglia via Nuova e che negli ultimi giorni ha superato ogni limite di decenza. Da tempo una parte di questa centralissima via a due passi da Bellavista, è diventata una discarica a cielo aperto", esordiscono così i membri di Collevento.

Banner

"Questa situazione allarmante con cui noi di Collevento facciamo i conti in maniera diretta, avendo la nostra sede associativa in questa via, non sembra arrestarsi anzi, peggiora in modo sempre più grave. Il nostro striscione vuole essere innanzitutto un richiamo al decoro urbano, all’amore verso la propria città, per risvegliare il senso civico di chi in maniera abituale deposita rifiuti “arricchendo” il degrado con le proprie opere d’arte", oltre a fare appello al senso civico dei singoli cittadini, Collevento si rivolge anche alle istituzioni: "Affinché provvedano ad arrestare la situazione, fermando questa indecenza. L’aggravarsi di questa condizione oltre al triste spettacolo offerto a chiunque percorra la via potrebbe, tra le altre cose, scatenare un allarme igienico sanitario, che in questo momento proprio non possiamo permetterci".

Concludono: "Nel nostro piccolo con i comportamenti quotidiani, tutti possiamo cambiare situazioni del genere; sta alla nostra responsabilità di cittadini appartenenti ad una comunità e alla vigilanza delle istituzioni far risplendere la nostra Catanzaro. Al momento la strada intrapresa non va certo nella giusta direzione, è necessario un repentino cambio di rotta. Certi di un intervento immediato da parte delle istituzioni, invitiamo tutti al massimo rispetto affinché non appena ripristinata la situazione, non si torni al punto di partenza nel giro di qualche giorno. Amala, Rispettala, Difendila, è la tua città".

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner