Bonifica Angitola, continua il progetto comunale: avvio dei lavori tra un anno

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Bonifica Angitola, continua il progetto comunale: avvio dei lavori tra un anno

  30 maggio 2019 12:38

PIZZO (Vv) - Ex discarica dell’ANGITOLA, continua il progetto di risanamento già avviato dall’Amministrazione Comunale. INVITALIA, l’Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, supporterà l’Ufficio del Commissario nello snellimento delle procedure. L’avvio dei lavori è previsto tra un anno. Al vaglio delle ipotesi vi è la possibilità che dalle migliorie derivanti dalla gara potranno essere realizzate infrastrutture sociali e sportive a servizio della comunità. Nel frattempo, saranno garantiti interventi urgenti, proposti dalla Capitaneria di porto, finalizzati a rimuove i rifiuti che emergono in superficie.

 

Banner

È quanto emerso all’esito del sopralluogo sul sito e del successivo incontro operativo ospitato oggi (mercoledì 29) nella sala del Sindaco, con il Commissario straordinario per la bonifica delle discariche abusive presenti sul territorio nazionale, il Generale Giuseppe VALDALÀ.

 

Banner

A darne notizia è il Sindaco Gianluca CALLIPO ribadendo e confermando la sinergia, la condivisione di metodo e gli obiettivi tra l’Ente ed il Commissario. Quest’ultimo dal 2017, su impulso della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero all’Ambiente, ha competenza su tutte le discariche abusive presenti in Italia, compresa, quindi quella dell’ANGITOLA. Il progetto al quale si sta dando seguito, riconoscendone validità ed efficacia, è quello approvato dall’Esecutivo CALLIPO nel 2016.  

 

All’incontro hanno partecipato oltre al Generale VALDALÀ, il maggiore Aldo PAPOTTO, la struttura tecnica comunale, i rappresentanti di INVITALIA ed il Comandante della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Giuseppe SPERA.

 

In attesa delle operazioni di bonifica che dovranno partire tra un anno, è stato programmato un incontro operativo da tenersi alla presenza dell’ARPA, per procedere, nel frattempo, con il progetto di interventi d’urgenza.  - (Fonte: Lenin MONTESANTO – Comunicazione & Lobbying – 345.9401195)

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner