Corigliano-Rossano. La città bizantina di Salonicco ospite del secondo appuntamento con il Maggio Europeo

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Corigliano-Rossano. La città bizantina di Salonicco ospite del secondo appuntamento con il Maggio Europeo
La locandina del "Maggio Europeo"

È la matrice bizantina a legare Salonicco (Grecia) e Corigliano-Rossano. Per domani, giovedì 13 maggio 2021 – è previsto il secondo appuntamento con il Maggio Europeo in versione streaming.

  12 maggio 2021 18:53

Ospiti della seconda tappa con “visita” a Salonicco, Maria Karagianni, assessore alla Cultura e al Turismo di Salonicco, che illustrerà l'esperienza di vissuta con "Salonicco capitale europea dei giovani 2014", Flora Karagianni, direttrice del Centro Europeo per i monumenti bizantini e post-bizantini di Salonicco, che ci farà "visitare" i monumenti paleocristiani e bizantini della città greca patrimonio Unesco. Ad illustrare il mercato greco per le imprese italiane sarà Marco Della Puppa, segretario generale della Camera di Commercio Italo - Ellenica di Salonicco. Il senso e il come studiare a Salonicco saranno a cura di Nikolaos Papaioannou, Rettore dell'università “Aristotele” di Salonicco e Zosi Zografidou, ECTS coordinator, dipartimento di Lingua e Letteratura italiana Università “Aristotele” di Salonicco. Mentre, l'imprenditore Andrea Santillo, porterà la sua esperienza della vita a Salonicco.

A portare i saluti istituzionali della città di Corigliano-Rossano, l’assessore al Turismo, Tiziano Caudullo

Banner

A coordinare gli interventi saranno Domenico Rositano, esperto di politiche europee e project manager di LaC Med, e Giuseppe Sommario Direttore del Festival delle Spartenze (AsSud). L’evento ha ottenuto l’alto Patrocinio del Parlamento Europeo, della Camera di Commercio di Cosenza e ConfCommercio Cosenza

Banner

Ogni appuntamento avrà inizio alle 10 e sarà trasmesso sulle pagine facebook del comune di Corigliano-Rossano. 

Banner

Salonicco è la seconda città della Grecia. Anticamente il suo era quello di Tessalonica, nome che molto spesso si trova nella grande epica di tradizione classica del passato e nella storia antica.

Ufficiosamente e nel linguaggio comune è conosciuta con il termine greco di Symprotevousa, ovvero co-capitale, titolo d'onore in quanto, accanto a Costantinopoli, era la Symbasilevousa, cioè la co-regnante dell'Impero bizantino. Proprio la storia e la presenza bizantina è il forte legame con Rossano, Città del Codex.  I suoi monumenti di Salonicco nel 1988 furono inseriti dall’UNESCO nella lista del Patrimonio Mondiale dell'Umanità, costituiscono infatti alcuni dei più importanti e ben conservati esempi dell’arte e dell’architettura paleocristiana e bizantina. Costruiti durante un lungo arco di tempo, che va dal IV al XV secolo, e nascosti dietro ogni angolo del centro della città, questi 15 monumenti ci offrono uno spaccato delle principali tendenze e stili architettonici sviluppati e consolidatisi in ciascuna epoca e conservano al loro interno alcuni dei grandi capolavori della pittura monumentale e dell’arte musiva di età paleocristiana e bizantina. La città presenta diverse tracce della dominazione ottomana e della comunità ebraica, che prima della Seconda guerra mondiale era una delle più numerose. Ogni anno dal 1926 è sede della Fiera Internazionale di Salonicco (Διεθν?ς ?κθεση Θεσσαλον?κης), e dal 1960 dell'International Thessaloniki Film Festival. La città è stata inoltre capitale europea della gioventù per l'anno 2014.

 Un filo rosso lega le cinque date del programma di quest’anno: l’Unesco. L’edizione 2021 sarà dedicata a cinque città che presentano legami storico, culturali e naturalistici con la città di Corigliano-Rossano, accomunate dall’essere tutte inserite all’interno del circuito UNESCO. L’obiettivo di questa edizione è quello di avviare un dialogo foriero di collaborazioni nel settore turistico culturale e commerciale, sia tra enti pubblici che privati e terzo settore.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner