Coronavirus. Ordinanza a Borgia: stop alle attività (anche asporto) e spostamenti limitati

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Coronavirus. Ordinanza a Borgia: stop alle attività (anche asporto) e spostamenti limitati
Una immagine del Coronavirus
  06 gennaio 2021 21:40

 
di PAOLO CRISTOFARO
 
"Ho appena firmato un’ordinanza che tra poco spiegherò meglio in un video messaggio e che riguarda nuove restrizioni per il territorio comunale di Borgia." Con queste parole il sindaco di Borgia, Elisabeth Sacco, ha annunciato su Facebook la sua ordinanza restrittiva a causa dell'esponenziale salita dei contagi registrata nelle ultime ore.
 
L'ordinanza prevede: 1) la chiusura a scopo cautelativo di tutte le attività commerciali di vendita al dettaglio presenti sul territorio ad eccezione di: farmacie – dispensari farmaceutici - generi alimentari –tabacchi – vendita prodotti per l’igiene per la casa e per la persona – attività di ferramenta – di vendita di materiale per l’edilizia e similari - officine e attività di riparazione e manutenzione di autoveicoli al fine di prevenire il rischio di diffusione del covid-19 nell’ambito del territorio comunale, con decorrenza dal 07/01/2021 al 15/01/2021 salvo proroghe o diverse disposizioni 2) la chiusura del cimitero comunale, con decorrenza dal 07/01/2021 al 15/01/2021 salvo proroghe o diverse disposizioni 3) la chiusura di tutte le attività inerenti ai servizi alla persona, tra cui parrucchieri, barbieri ed estetisti.
 
4) la chiusura di attività quali pub – ristoranti – pizzerie – pasticceria – bar anche per l’attività con la modalità da asporto e/o con consegna a domicilio con decorrenza dal 07/01/2021 e fino al 15/01/2021 salvo proroghe o diverse disposizioni 5) la chiusura di ville e parchi comunali, con decorrenza dal 07/01/2021 al 15/01/2021 salvo proroghe o diverse disposizioni 6) la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado su tutto il territorio comunale con decorrenza dal 07/01/2021 al 15/01/2021 salvo proroghe o diverse disposizioni 7) la sanificazione di tutti gli uffici pubblici e/o privati aperti al pubblico
é fatto divieto di: 1) apertura di tutte le attività di vendita al dettaglio non ricomprese nella presente ordinanza con decorrenza dal 07/01/2021 al 15/01/2021 salvo proroghe o diverse disposizioni 2) spostamento sul territorio comunale se non per motivi di lavoro, salute o necessità;
3) praticare l’attività sportiva e motoria in gruppo e lontano dalla propria abitazione fino alla validità della presente ordinanza ad eccezione che per motivi di salute certificati."
 
E’ consentito:
1) fare le passeggiate per i bambini con patologie o disabilità accompagnati da un genitore nelle vicinanze della propria abitazione; 2) fare la spesa una volta al giorno ed un componente per nucleo familiare 3) l’attività di cantiere, agricola, di vendita all’ingrosso e al dettaglio di prodotti utili allo svolgimento di dette attività, nel rispetto dei protocolli anti-covid-19, con decorrenza dal 07/01/2021 al 15/01/2021 salvo proroghe o diverse disposizioni; 4) recarsi in campagna per la cura dell’orto o degli animali di affezione una volta al giorno e non con persone diverse dal nucleo familiare convivente; 5) l’apertura di uffici e studi professionali solo ed esclusivamente previo appuntamento, con decorrenza dal 07/01/2021 al 15/01/2021 salvo proroghe o diverse disposizioni; 6) ai proprietari delle attività commerciali chiuse, di recarsi presso la propria attività per sistemare merce deperibile e prodotti ma senza possibilità di vendita e senza contatti con il pubblico; 7) l’apertura delle attività che svolgono servizi postali e spedizioni nel rispetto della normativa anti-Covid. Restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico sanitarie, i servizi bancari, finanziari e assicurativi. Sono sospese tutte le celebrazioni e funzioni religiose esclusi le messe funebri che dovranno comunque svolgersi con la presenza di massimo 15 persone; È sospeso il mercato settimanale. Per uscirne dobbiamo essere compatti. Comunicate i contatti, fatevi avanti e non abbiate paura."

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner