Costanzo a Cambiavento: "Uscite dai palazzi dorati e venite con me nelle periferie degradate"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Costanzo a Cambiavento: "Uscite dai palazzi dorati e venite con me nelle periferie degradate"

  10 luglio 2024 17:04

"Gli amici (e amiche) consiglieri di Cambiavento, ormai paonazzi dalla vergogna dello sfascio in cui stanno riducendo la città, sono costretti a nascondersi dietro le sigle per interloquire con il sottoscritto, con Polimeni e con tutti gli altri consiglieri comunali con i quali evidentemente temono di confrontarsi - esordisce così un comunicato stampa di Sergio Costanzo.
Non una parola in Consiglio comunale, nonostante le nostre continue sollecitazioni, ma soprattutto continuano nell’atteggiamento di trincerarsi nelle stanze del potere mantenendo il deretano ben saldo sulle loro poltrone dorate". Così Sergio Costanzo in replica alla nota di Cambiavento (LEGGI QUI)

"Se così non fosse - aggiunge l’esponente di Forza Italia - sarebbero pronti a venire con me, dopo decine di inviti, in quei quartieri di cui tanto parlano, magari a telecamere accese, e potrebbero finalmente accorgersi di quanto le periferie siano degradate, piene di discariche a cielo aperto, perdite idriche e fognarie come se non ci fosse un domani, fondazioni dei palazzi piene di liquidi di ogni genere, impianti d’illuminazione pubblica non funzionante, carenze idriche giornaliere, carreggiate stradali da far invidia alle montagne russe, senza servizi essenziali o luoghi di aggregazione e di ascolto, rifiuti dappertutto ed erba in stile foresta amazzonica: insomma letteralmente dimenticate da coloro che promettevano di cambiarle. Mi dicano ora e luogo, se non hanno timore di confrontarsi con i tanti residenti disperati e lasciati all’abbandono. 
Perfino Bosco e Fiorita, che durante la precedente amministrazione erano pronti a gridare allo scandalo, hanno abbandonato gli stivali e le carriole per indossare i mocassini e la cravatta… facendo molta attenzione non sporcarli.
Non è questa la sinistra! Non è questo il cambiamento che la gente ha votato! Non è questa una amministrazione degna di un Capoluogo di regione - conclude laconico Sergio Costanzo".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner