inedik-02a
Banner
inedik-02b
Banner
inedik-masthead
Banner

Covid a Corigliano Rossano. Corbelli (Diritti civili): "Con quasi 1000 positivi le scuole riaprono da lunedì: intervenga Spirlì"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Covid a Corigliano Rossano. Corbelli (Diritti civili): "Con quasi 1000 positivi le scuole riaprono da lunedì: intervenga Spirlì"

Campagna su Fb di Diritti Civili per chiusura scuole in Italia, sino a Pasqua. Quasi 4000 adesioni in tre giorni dalla Calabria e da altre regioni

  28 gennaio 2021 17:21

Il clamoroso caso di Corigliano Rossano (quasi 1000 positivi, città blindata, e scuole che riaprono da lunedì!)  viene indicato e denunciato oggi sulla pagina fb di Diritti Civili, dal leader del Movimento, Franco Corbelli, per la campagna, “che - si legge in una nota - va avanti da diversi giorni con migliaia di adesioni da ogni parte della Calabria e anche da altre regioni, per la chiusura delle scuole sino a Pasqua, per non mandare al massacro studenti e docenti!". Corbelli chiede, a questo proposito, l’intervento del Presidente della Regione, Spirlì, “per  scongiurare una possibile strage nella città dello Ionio!”.

“Mezza Europa ha chiuso le scuole! Lo hanno fatto l’Inghilterra, la Germania, l’Austria, la Danimarca, i Paesi Bassi, il Portogallo, lo sta per fare anche la Francia, dopo la forte impennata dei contagi e i disastri provocati anche dalla riapertura delle scuole -  afferma Corbelli. Anche la stessa Cina (il grande Paese da dove è partita la pandemia e dove oggi pare che  il virus sia misteriosamente scomparso!) ha chiuso le scuole sino a marzo. L’Italia, invece, li riapre, nonostante continuano ogni giorno a registrarsi, nel nostro Paese, decine di migliaia di contagi e centinaia di morti! Scienziati autorevoli (i professori Galli, Crisanti, Pregliasco, Lopalco…) sconsigliano la riapertura delle scuole, denunciando la pericolosità legata al rientro in classe e alla movimentazione di milioni di persone".

inedik-mobilemasthead
Banner

"Lo stesso consigliere scientifico del Ministro della Salute, il professore Ricciardi, continua ad essere assolutamente contrario alla riapertura delle scuole, - prosegue Corbelli -  ribadisce di essere ‘preoccupatissimo per la variante inglese’, aggiungendo che ‘le scuole sono centro di trasmissione di questa variante, assai più contagiosa  e letale’. Presidi, docenti, genitori, studenti, tutti giustamente preoccupati, chiedono di continuare con la DAD! Perché nessuno li ascolta e li mandano al massacro, come, ad esempio, in Calabria, nel clamoroso caso di Corigliano-Rossano, dove, dopo, al momento, i quasi 1000 casi attivi di contagio, viene di fatto giustamente blindata tutta la città ma si lasciano incredibilmente e irresponsabilmente aperte(ma non per colpa del sindaco, che li aveva chiuse!) solo le scuole con gli istituti superiori pronti a riaprire da lunedì prossimo".

inedik-06a
Banner

"Mi auguro e chiedo che si riveda questo assurdo e folle provvedimento di riapertura delle scuole e che tutti gli istituti, ad iniziare da quelli di Corigliano-Rossano, vengano chiusi almeno sino a Pasqua per tenere al sicuro studenti, docenti e tutte le comunità e vedere, nel frattempo, l’evoluzione di questo maledetto virus, come Diritti Civili continua responsabilmente a chiedere con la sua campagna su Fb, minacciando, nel caso dovesse succedere qualcosa, - conclude - di invocare per i responsabili, di quelli che a tutti gli effetti sarebbero dei crimini contro l’umanità, un Tribunale, non ordinario, ma speciale e militare, come a Norimberga!"

INEDIK-06B
Banner

INEDIK-06C
Banner
INEDIK-06D
Banner
inedik-06e
Banner
inedik-06g
Banner
INEDIK-06H
Banner
inedik-06i
Banner
inedik-06l
Banner
INEDIK-06M
Banner
INEDIK-06N
Banner
INEDIK-06O
Banner