I messaggi dei parenti e le cure ai pazienti, gli operatori del Pugliese raccontano il reparto Covid

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images I messaggi dei parenti e le cure ai pazienti, gli operatori del Pugliese raccontano il reparto Covid

  14 gennaio 2022 18:07

"Fortunatamente pazienti molto gravi al momento nel reparto di Malattie infettive al primo piano del Pugliese non ce ne sono. Il reparto è diviso in due piani perché abbiamo avuto il pienone", racconta Renato Sgrò, infermiere professionale dell'ospedale Pugliese di Catanzaro, da sempre in prima linea nella lotta alla pandemia. Assieme a lui Mariella Leto, caposala del reparto di Malattie Infettive del Pugliese di Catanzaro,  "Mi chiamano i familiari per avere aggiornamenti, cercano conforto ed molte volte mi metto davanti alla porta per riferire al familiare cosa il paziente vorrebbe dire. Purtroppo non tutti i pazienti hanno il telefonino e soprattutto molti non riescono a parlare. In questo caso io cerco di dare in supporto umano anche al familiare che non può vedere il suo caro ricoverato", dice la caposala Leto. "I pazienti stanno qui nel reparto di Malattie Infettive in media per 20 giorni ma a volte anche un mese o addirittura un paziente è stato ricoverato 34 giorni", ha spiegato la caposala. 


Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner