Inversione di marcia nel centro storico di Catanzaro, qualcuno dice "no"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Inversione di marcia nel centro storico di Catanzaro, qualcuno dice "no"

  26 luglio 2019 02:14

di CLAUDIA FISCILETTI

I residenti del centro storico di Catanzaro continuano la loro protesta che riguarda il malcontento creato dall’attivazione concreta del nuovo piano di mobilità, voluto dall’amministrazione comunale. L’assemblea, tenutasi questo pomeriggio in Piazza Maddalena, è l’ennesima, dopo altre assemblee fatte nei mesi scorsi in vari quartieri.

Banner

Il gruppo è nato spontaneamente un mese fa, quando è stato annunciato il nuovo progetto del Comune. Gli abitanti del centro storico hanno iniziato a chiedersi quali benefici potesse portare il nuovo senso di marcia. Le assemblee e gli scambi di opinione, hanno messo in risalto le problematiche che possono scaturire dalla nuova mobilità.

Banner

E’ stata fatta una raccolta firme per avere la possibilità di accedere al Consiglio Comunale ma, ad oggi, non è stata ricevuta alcuna risposta dagli addetti ai lavori.

Banner

Il gruppo dei residenti però non demorde e, per questo, nei giorni scorsi, è stato fatto un “tour degli orrori”. Si è trattato di una visita guidata del centro storico di Catanzaro in cui, accanto alle bellezze che offre la città, hanno fatto da contrasto le criticità sia estetiche, con erbacce e spazzatura non raccolta, che pratiche, con mancanza di parcheggi per i residenti e difficoltà di viabilità pedonale.

Dal 17 luglio, quando il piano mobilità è stato attuato, sempre più gente aderisce al gruppo, notando che le problematiche sono tangibili. Da qui l’idea della successiva iniziativa, che prenderà forma nei prossimi giorni, in cui verranno appesi degli striscioni lungo i balconi del centro storico, con slogan che esprimono il disagio venutosi a creare.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner