La riflessione, Taverniti sul procuratore Gratteri: "Quando un uomo di giustizia ha la toga come pelle"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images La riflessione, Taverniti sul procuratore Gratteri: "Quando un uomo di giustizia ha la toga come pelle"
Il procuratore Nicola Gratteri
  23 giugno 2022 11:53

di GIANPIERO TAVERNITI

Quando un'uomo di giustizia, ha la toga come pelle..  Una persona , un uomo con i suoi pregi e i suoi difetti, un professionista di famiglia umile che dedica la propria vita , la propria tranquillità solo per cercare di garantirci il rispetto delle leggi, la tutela della nostra sicurezza e la dignità di poter vivere in un paese normale , in una terra normale. Già, normale? Che cosa s'intende normalità?

Banner

normalità s. f. [der. di normale]. – 1. Carattere, condizione di ciò che è o si ritiene normale, cioè regolare e consueto, non eccezionale o casuale o patologico, con riferimento sia al modo di vivere, di agire, o allo stato di salute fisica o psichica, di un individuo, sia a manifestazioni e avvenimenti del mondo fisico, sia a situazioni (politiche, sociali, ecc.) più generali: n. di un comportamento, di una reazione; stanchezza fisica, mutamenti di umore, escursioni termiche, variazioni climatiche, oscillazioni di mercato, ecc. che rientrano nella (o escono dalla) normalità. Quando si mette in discussione la professionalità di un magistrato o si mascarija il suo operato, andrebbero contestate le lacune ove la stesso non opera in maniera efficace, quando un procuratore ritiene sacrificare se stesso nella vita normale, per servire la collettività , per il solo gusto di vedere la gente felice, tranquilla e che viva dignitosamente , senza subire vessazioni, minacce e azioni delinquenziali atte a inibire la crescita , lo sviluppo sociale ed economico, occorrerebbe solo ringraziarlo ed esporsi in suo favore, in favore non solo del Dott. Nicola Gratteri, ma in favore di tutte le persone che difendono la legalità e in tutte le sue brillanti e trasparenti sfaccettature.

Banner

Quando si pensa che possa essere l'uomo giusto al posto giusto, si scopre che non viene eletto alla direzione della DnA, la super procura ideata da Giovanni Falcone, si sente aria di sconfitta o di siluramento nei confronti del nostro Procuratore umile servitore dello stato che per vocazione mette in discussione ogni sua normalità nella vita familiare e privata. Di sicuro meriterebbe sostegno non solo dalla gente che lo stima , ma anche dalle istituzioni che di sicuro potrebbero guadagnarne in legalità e trasparenza, avendo a disposizione un professionista che potrebbe avere le idee chiare su un possibile e ormai urgente restyling della Magistratura, evitando dei referendum , espressione SI di democrazia, ma anche mezzo di spreco di denaro pubblico, avendo in partenza un'arma a doppio taglio sempre alta e predisposta al taglio, nella bassezza di un osceno quorum da raggiungere.

Banner

A volte viene da dire che quella rivoluzione cultural popolare , non viene cercata dalla massa, ma solo da poche persone che ci credono e lottano nel quotidiano , cercando sempre il rispetto delle regole , delle leggi e il rispetto verso il prossimo, quel civile rispetto che dovrebbe essere il faro della coscienza di ognuno di noi e che dovrebbe illuminare il mare tempestoso, dove naufragano tanti uomini che hanno perso la rotta della legalità, rompendo il timone della dignità , inevitabilmente diretti a spiaggiarsi nell'anormalità dell'uomo, animale dotato d'intelletto che dovrebbe essere il filo diretto della civiltà e della crescita comune , in un mondo utopico dove non dovrebbero servire carceri, avvocati e giudici e dove la crescita esponenziale di avvocati , rispecchia l'esponenziale diffusione di illegalità, ingiustizie , corruzioni e violenze sull'uomo , ormai evoluto e dotato di ogni tecnologia , ma rimasto arretrato nel comportamento e in riserva di normalità che ormai tocca un prezzo troppo alto da pagare , al pari del "carburante" che in questo momento storico , non riempirà mai il "serbatoio" della nostra coscienza. 
GRAZIE DOTTOR GRATTERI !

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner