Nasce "radio NoBorders" all’interno del Dam dell’Unical (FOTO)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Nasce "radio NoBorders" all’interno del Dam dell’Unical (FOTO)
I volti di Radio NoBorders

Ang in Radio è il primo network radiofonico digitale istituzionale realizzato dall’agenzia nazionale per i giovani. Ventidue ragazzi da tutto il mondo per fare rete in Calabria con il resto del Paese, connettersi alle istituzioni e promuovere inclusione e partecipazione giovanile

  17 dicembre 2020 11:17

All’isolamento delle scorse settimane l’associazione culturale Entropia che ha sede al DAM, all’interno dell’Unical, ha risposto facendo networking, grazie a ANG in Radio NoBorders, la prima radio istituzionale fatta da giovani per i giovani.

Domani alle ore 17.00 l’inaugurazione ufficiale di Radio NoBorders in diretta Facebook sulla pagina dedicata: una radio senza frontiere, con una redazione internazionale, che costituisce una delle 100 antenne di ANG inRadio, il progetto di networking dell’Agenzia Nazionale per i Giovani.

Banner


Radio No Borders, la redazione

Realizzato nell’ambito del bando “ANG inRadio più di prima” e finanziato dal Dipartimento per le Politiche Giovanili ed il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Programma Europeo Erasmus+, il progetto nasce per promuovere l’utilizzo di strumenti digitali, valorizzare modelli positivi, amplificare le iniziative dell’Agenzia legate alle politiche giovanili.

Banner

Ang in Radio NoBonders  parla già tutte le lingue del mondo con un team di 22 ragazzi provenienti da 10 Paesi diversi, tutti under 30, tra studenti e neolaureati Unical, italiani e internazionali, rifugiati e richiedenti asilo.  «In un periodo in cui socialità e condivisione sono fortemente compromessi, fare radio, mettendo in piedi una vera e propria redazione, è il nostro modo di viaggiare, di connetterci con l’Europa e con il mondo – racconta Maria Pia Belmonte, coordinatrice del progetto e youth worker dell’associazione Entropia –. Vogliamo che sia la voglia e la curiosità di imparare, di fare ricerca, a portarci lontano e non l’impossibilità di immaginare un futuro».

L’idea, nata dalle esperienze e sperimentazioni radiofoniche dei volontari dell’associazione Entropia, è quella di unire giovani con bagagli diversi, in modo che possano relazionarsi, attraverso un concreto progetto di networking, tra loro e con il mondo. Una pluralità letteralmente “senza confini”. Radio NoBorders si presenta attraverso contenuti digitali resi fruibili sulle pagine social di Facebook e Instagram - ANG in Radio NoBorders – o sulle piattaforme Spreaker e Spotify, scaricabili in podcast.


Lo studio Radio NoBorders

La programmazione di Radio NoBorders . Un palinsesto che già agli esordi si presenta ricco di proposte sulle tematiche più svariate, da “Geo Borders”, programma d’approfondimento e di geopolitica a “Fatti dal mondo”, programma d’informazione internazionale. Da “Calabria Mondo” curato da Wanees (Egitto) e Alessandra (Italia) che racconta storie di resilienza, fino a toccare temi come il femminismo con “Una donna che conta” a cura di Debora (Brasile), Sady (Paraguay) e Lucas (inviato dall’Argentina).

Spazio anche a speciali Role Model, podcast dedicati a personalità che attraverso il loro lavoro e impegno contribuiscono ad un cambiamento positivo nella società: già due gli speciali realizzati da NoBorders, uno su Mimmo Lucano e l’altro su Jorit, giovane artista napoletano conosciuto a livello internazionale per la sua arte urbana e i suoi messaggi di natura sociale. Non manca l’attenzione verso l’arte con “SettimanArte”, programma settimanale dedicato al cinema e “Batti il tuo tempo” che invece dà spazio agli artisti locali. A Radio NoBorders “Nessuno è straniero” affronta invece il tema dei diritti e della cittadinanza, mentre “Europa Cafè” racconta i progetti Erasmus+ e corpo europeo di solidarietà.

Il tour virtuale di ANG in Radio. Da oggi a sabato  ANG in Radio organizza un tour virtuale tra i 100 presidi in tutta Italia per creare connessioni e sinergie tra le varie antenne italiane, tour che vedrà tra gli altri la partecipazione del Ministro alle politiche giovanili Vincenzo Spadafora e della direttrice di ANG Lucia Abbinante. ANG a in Radio è uno spazio di promozione dei progetti nell’ambito di Erasmus+ e Corpo Europeo di solidarietà che parte proprio dalla voce dei protagonisti; uno spazio fatto con e per i giovani per raccontare storie e modelli positivi che possano ispirare i giovani nel loro percorso di vita. Uno strumento che diventa occasione per favorire momenti di crescita e condivisione delle nuove generazioni con l’obiettivo di fare rete sui territori e promuovere inclusione e partecipazione giovanile partendo dal basso.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner