Silipo (CalabriaOltre) denuncia il caos di Corso Mazzini "tra traffico e parcheggi selvaggi"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Silipo (CalabriaOltre) denuncia il caos di Corso Mazzini "tra traffico e parcheggi selvaggi"
Giuseppe Silipo, coordinatore cittadino Associazione CalabriaOltre

Il Coordinatore Cittadino dell'Associazione evidenzia la notizia di "qualche giorno fa, sulle pagine dei quotidiani nazionali del quarantennale dell'istituzione delle prime aree pedonali. Che oggi esistono in tutte le città italiane e europee. Da noi la notizia è passata, ovviamente inosservata"

  17 dicembre 2020 11:38

"Non so a quante persone sia capitato di frequentare Corso Mazzini in una di queste serate pre natalizie, approfittando magari della zona gialla che ci consente un margine di libertà sicuramente maggiore. A me è capitato ieri sera e, posso senz'altro affermare, che lo scenario non è stato certamente edificante per una città capoluogo di regione. Il mio nobile intento era quello di spendere qualche euro nei negozi del centro, atteso che sono proprio questi a soffrire di più in questo  particolare momento storico che stiamo vivendo". Giuseppe Silipo Coordinatore Cittadino Associazione CalabriaOltre.

"Il traffico intenso ma scorrevole di Via Indipendenza, - prosegue - diventava caotico all'altezza del Cavatore, con le macchine che per fare qualche metro in avanti aspettavano alcuni minuti. Ma la cosa che mi ha negativamente sorpreso, è stata la fila interminabile di macchine parcheggiate sul lato sinistro della carreggiata, esattamente dal lato opposto alle strisce blu. Ecco cosa provocava quel traffico caotico. Le macchine parcheggiate da entrambi i lati (quelli sulle strisce blu regolarmente) restringevano sensibilmente la carreggiata provocando gli inevitabili intasamenti. Non ho avuto la prontezza di fotografare i parcheggi più arditi o singolari davanti l'ufficio centrale delle poste. A parole mi viene difficile descriverli. Ma, quello che lascia più perplessi, è l'assoluta assenza di controlli da parte della polizia locale, anzi due vigili urbani li abbiamo scorti su Via Indipendenza a controllare le macchine parcheggiate in una zona dove, forse, il parcheggio temporaneo è addirittura consentito".

Banner

"Tutto molto squallido. Pensare a come hanno ridotto il nostro Corso Mazzini lasciandolo alla mercé della più totale anarchia automobilistica, deprime non poco i tanti catanzaresi che vorrebbero viverlo in modo diametralmente opposto. Non pensiamo sia questo il modo di agevolare i commercianti sofferenti, anzi. Se la memoria non ci inganna, - conclude Silipo -  qualche tempo fa il nostro Sindaco ha affidato all'Assessore Lobello una speciale delega al cd. decoro urbano. Caro Assessore, non pensa che quanto sopra descritto sia ragionevolmente indecoroso per una qualsiasi città, ancor più se capoluogo di Regione? Non pensa sia il caso di intervenire? Qualche giorno fa, sulle pagine dei quotidiani nazionali, si è celebrato il quarantennale dell'istituzione delle prime aree pedonali. Che oggi esistono in tutte le città italiane e europee. Da noi la notizia è passata, ovviamente inosservata. Chissà perché".

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner