Telecomunicazioni ed energia: la Campania investe in Calabria con la fusione societaria tra il Gruppo Numbers ed Emmerre Group

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Telecomunicazioni ed energia: la Campania investe in Calabria con la fusione societaria tra il Gruppo Numbers ed Emmerre Group

Dalla fusione societaria maggiori opportunità sul territorio per innovazione, formazione e occupazione.

  31 dicembre 2021 10:20

Oltre 21 milioni di euro di fatturato, 1100 collaboratori e più di 100 presidi operativi tra punti vendita e aree call center: questa la base comune del progetto di fusione in corso tra il Gruppo Numbers Emmerre Group, due società con sede a Napoli e Cosenza e attive nella commercializzazione di servizi alla telecomunicazione e energia.

Al centro della nuova partnership l’obiettivo di rafforzare una realtà d’impresa meridionale in grado di cogliere le sfide offerte dal mercato e andare sempre incontro alle principali esigenze dei consumatori in termini di efficienza e convenienza, partendo da un essenziale consolidamento della dimensione aziendale.

Banner

Da questa nuova realtà, dunque, la prospettiva in campo è la concreta realizzazione di un doppio livello di crescita tra sviluppo dei servizi e occupazione.

Banner

“Avere la concreta possibilità di costruire, insieme ad Emmerre, un progetto con solide basi in un territorio complesso ma fertile come quello meridionale – commenta Daniele Volpe, Ceo del Gruppo Numbers – è una sfida che fin da subito ha catturato la nostra attenzione. Anche perché il periodo storico in cui ci troviamo, ci stimola quotidianamente nella ricerca di nuove sfide capaci di impattare significativamente nella vita delle persone, e fa sì che la nostra determinazione possa mettere a disposizione del territorio quello di cui ha più bisogno: risorse ed opportunità”.

Banner

“Dopo l’esperienza ultradecennale di Emmerre Group su un territorio difficile per l’imprenditorialità e la ricerca di competenze – aggiunge Massimo Rago, Ceo della società calabrese – e soprattutto scontando ancora le gravi difficoltà sopraggiunte con la pandemia del Covid, è segno di grande vitalità la prospettiva di un ampliamento del proprio raggio d’azione proseguendo ad investire con volontà nella nostra terra in innovazione, formazione e occupabilità. Proprio la crisi sanitaria ha messo in luce l’esigenza di accelerare e perfezionare l’offerta di servizi ad una clientela più tecnologicamente avanzata e più consapevole dei propri bisogni”.

Il processo di crescita del nuovo progetto societario che si sta avviando prevede nei tempi opportuni la tappa della quotazione in Borsa quale ulteriore opportunità per la raccolta di capitali e partecipazione di investitori per continuare con crescente forza su politiche di investimenti e sviluppo.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner