"Un ospedale con più sollievo”, premiato a Roma il lavoro dei bimbi della Scuola dell'infanzia IC Catanzaro Nord -Est Manzoni Plesso “Piterà”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images "Un ospedale con più sollievo”, premiato a Roma il lavoro dei bimbi della Scuola dell'infanzia IC Catanzaro Nord -Est Manzoni Plesso “Piterà”

  06 giugno 2022 12:05

 Domenica 29 maggio 2022, in occasione della Giornata nazionale del sollievo, indetta ed organizzata da Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti Onlus, UCIIM (Unione Cattolica Italiana Insegnanti, Dirigenti , Educatori), Fondazione Alessandra Bisceglia VIVA ALE Onlus, Associazione Attilio Romanini , Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS ,si è svolta a Roma presso il Policlinico universitario Agostino Gemelli la cerimonia di premiazione del Concorso nazionale ” Un ospedale con più sollievo“ XXIII edizione.

La manifestazione è stata presentata da Paola Saluzzi ed è stata introdotta dai saluti istituzionali di Vincenzo Morgante, presidente della fondazione Nazionale Gigi Ghirotti Onlus, Ernesto Diaco, direttore per l'educazione e l'università della CEI e Andrea Cambieri direttore sanitario della fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCIR.

Banner

Alle  10 sul sagrato antistante l'ingresso principale del Policlinico la banda musicale della Marina Militare diretta dal maestro Antonio Barbagallo ha eseguito il concerto” Note di sollievo” offerto per i degenti dell'ospedale che hanno potuto assistere all‘applauditissima esibizione dalle finestre delle loro stanze di degenza. Dopo il saluto e la benedizione del Santo Padre, collegato in video da Piazza San Pietro, si sono succedute commosse e profonde testimonianze di artisti del mondo dello spettacolo : Milly Carlucci che ha ricevuto il premio ”Fabrizio Frizzi“, Lorella Cuccarini , Michele La Ginestra, Mario Incudine, Rolando Ravello e Edoardo Vianello.

Banner

La seconda parte della manifestazione è stata dedicata al concorso nazionale per le scuole "Un ospedale con più sollievo"  riproposto dopo due anni di interruzione forzata a causa della pandemia . Le scuole vincitrici per ciascuna sezione del Concorso si sono avvicendate sul palco in un crescendo di emozioni.

Banner

Il concorso ”Un ospedale con più sollievo “ ha come obiettivo quello di educare alla cultura del sollievo attraverso l'espressione creativa, coinvolgendo non solo I giovani alunni ed I loro insegnanti, ma anche le famiglie. Rappresentando il sollievo alla sofferenza indotta dalla malattia attraverso un disegno, un racconto, un videoclip, un plastico o altra produzione artistica si può efficacemente contribuire alla diffusione della cultura del sollievo, che è esercizio solidale. L’ iniziativa è rivolta agli studenti delle classi uscenti di ogni ordine e grado scolastico , delle università e ai bambini, ai ragazzi che vivendo una situazione di ospedalizzazione frequentano le scuole presso le strutture ospedaliere.

Il primo premio assoluto riservato alla scuola dell'infanzia è stato assegnato al Plesso ”Piterà” Infanzia dell'Istituto comprensivo Catanzaro Nord Est Manzoni, con la seguente motivazione: “Per aver evidenziato, attraverso un plastico costruito con l'impiego creativo di materiale da riuso , come la sofferenza possa trovare sollievo dalla morsa della solitudine che spesso l’ amplifica , facendo sentire la vicinanza affettuosa dei compagni di classe, degli insegnanti e delle persone care ai piccoli ricoverati in una stanza d'ospedale ,fino a quasi ad annullarne idealmente la distanza con l’ aula della scuola .

La dirigente scolastica dell’IC Manzoni Flora Alba Mottola ha espresso vivo compiacimento per I traguardi raggiunti: “L’affermazione della nostra scuola per due edizioni consecutive al Concorso nazionale “Un ospedale con piu’ sollievo” ne premia la realtà composita e sinergica. La presenza della Scuola in ospedale, con i nostri presidi attivi presso l’AO Pugliese Ciaccio ha costituito fortissimo stimolo alla presa di coscienza diffusa delle realtà piu’ difficili ed ardue che un bambino possa affrontare, quelle legate all’insorgere della malattia in età pediatrica. L’interazione costante tra la realtà ospedaliera ed nostri Plessi, l’attivismo coinvolgente delle docenti SIO, la partecipazione delle famiglie hanno consentito ai nostri bambini e bambine, attraverso l’esercizio dell’ingegno e della creatività, di lanciare un messaggio così alto ed efficace.

“L 'elaborato vincente è un plastico, realizzato dai bimbi di 5 anni della scuola dell'infanzia sezione unica Piterà (Ginevra Fontana, Giuditta Fontana ,Orlando Gabriele, Chiara Pizzichemi, Sofia Gigliotti) guidati dalla docente Maria Gregorace. Il plastico riproduce a confronto due ambienti nei quali quotidianamente si vivono due realtà diametralmente diverse: - spensieratezza e socializzazione nella sezione scolastica; - sofferenza e solitudine nella stanza di isolamento del reparto di oncologia pediatrica. Per la realizzazione è stato adoperato materiale da riciclo e di facile reperibilità: grande scatola di cartone per creare i due ambienti - cannucce, bastoncini e scatoline per sedie, banchetti e accessori stanza d'ospedale -abbassalingua per il lettino -coperchio della scatola patatine tipo Pringles per l'oblò della stanza dell'ospedale -carta velina per le lenzuola e le coperte -colla a caldo colori e tempera. Insomma tutto quello che la fantasia dei bambini e della docente ha suggerito.

I bambini si sono adoperati con garbo, interesse e precisione a dipingere le pareti e i pavimenti e a ritagliare tutte le miniature , realizzare e posizionare gli arredi sotto la guida attenta della docente . I bambini, inoltre, hanno preparato dei disegnini e delle letterine da donare al loro amichetto, facendo sentire la loro presenza ed il loro affetto, con il desiderio di poter essere per lui forza trainante per regalare ottimismo, buon umore e speranza. La cultura del sollievo diviene pratica di sensibilizzazione e solidarietà operante sin dalla piu’ tenera età .

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner