Vaccini, Corbelli (Diritti Civili) denuncia la “strage silenziata” delle morti improvvise di giovani sani!

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vaccini, Corbelli (Diritti Civili) denuncia la “strage silenziata” delle morti improvvise di giovani sani!
Franco Corbelli

Il leader del Movimento si chiede e chiede: "Cosa sta succedendo? Quali le cause scatenanti? Perché non si riesce a prevenire e fermare queste tragedie? Il Paese ha il diritto di sapere”!"

  12 dicembre 2021 19:06

“La ‘strage silenziata delle continue, numerose morti improvvise di giovani e (anche adulti) sani! Cosa sta succedendo? Quali le cause scatenanti? Perché non si riesce a prevenire e fermare queste tragedie?  Il Paese ha il diritto di sapere”! ”!

E’ quanto afferma, in una nota, il leader di Diritti Civili, Franco Corbelli.

Banner

“Siamo di fronte ad una vera e propria strage. In ogni parte d’Italia si continua a morire all’improvviso accasciandosi al suolo, nonostante la giovane età e senza aver mai avuto problemi di salute. Tante di queste vittime avevano avuto somministrato il vaccino, chi la doppia dose, chi anche il richiamo. Di tanti altri non si sa e non viene detto nulla sulla loro situazione in merito alla vaccinazione. Sta accadendo qualcosa di orribile che dovrebbe allarmare tutte le Istituzioni e l’intero Paese e invece questa strage viene di fatto oscurata, censurata e silenziata! Come se tutte queste morti improvvise e inspiegabili di giovani, in piena salute, fossero una cosa normale e non invece un fatto eccezionale, drammatico e allarmante che non ha precedenti e che, anzi, rispetto agli anni passati non ha, in termini di numeri, alcun paragone. Tale e così abissale è la differenza  dei decessi improvvisi di giovani, infatti, fra quelli registrati nel 2021 e quelli ad esempio degli ultimi due anni. Eppure questa tragedia, oramai quasi quotidiana, viene volutamente ignorata dal Governo e dal codazzo al servizio del regime! Non ne parlano i televirologi da salotto, non  se ne parla in nessun telegiornale, talk show, non se ne scrive su alcun giornale, tutti allineati con il pensiero unico dominante e impegnati a insultare, criminalizzare e ghettizzare i non vaccinati e sguinzagliati (vergognosamente finanche nelle corse degli ospedali!) a cercare il caso del no vax ricoverato, deceduto o pentito da sbattere in prima pagina! Nulla invece su queste morti improvvise, o dei decessi post vaccinazione (608 quelli segnalati in Italia, nei primi nove mesi del 2021, di cui, secondo l’Iss, 16 sicuramente correlati al vaccino e 133 cosiddetti incerti) e delle migliaia e migliaia di reazioni avverse(sempre nei primi nove mesi dell’anno, oltre 100mila in Italia, di cui, ancora secondo l’Iss, l’85% non gravi e quasi 15mila invece gravi, molto critici). A parte le migliaia di casi segnalati al Vaers negli Usa, anche in Europa sono migliaia e migliaia i casi segnalati sul sito Eudravigilance dell’agenzia del farmaco Ema, di sospetti  “effetti avversi” che si sono verificati dopo la somministrazione dei quattro “vaccini” contro il Covid. E che hanno coinvolto vari organi, dal cuore al cervello, dagli occhi alla pelle, continua il leader di Diritti Civili. A livello europeo le reazioni gravi (anche mortali) sono state 505.833, quelle non gravi 675.288. Dal terz’ultimo aggiornamento, del 19 ottobre, all’ultimo, 20 novembre, sono stati segnalati 40.252 effetti gravi in più, 26094 solo per Pfizer, e quelli cardiaci sono quasi il triplo di quelli non gravi. E con questi numeri drammatici e inquietanti si vuole adesso imporre l’obbligo vaccinale a insegnanti, Ata, forze dell’ordine e militari, pena, tra tre giorni, dal 15 dicembre, la sospensione dal lavoro, la perdita dello stipendio, ovvero, la fame per loro e le loro famiglie!".

Banner

Quindi, Corbelli conclude: "Si sta per consumare in Italia questo massacro di insegnanti e militari (non vaccinati, per motivi di salute e per una legittima paura) a cui sarà tolto il pane (lavoro e stipendio)! O il “vaccino sperimentale” (a rischio anche della propria salute e della stessa vita!) o la fame! Questo il ricatto disumano che viene fatto nei loro confronti! Sta accadendo qualcosa di mostruoso in Italia! Succede solo nel nostro Paese, con l’avallo di tutte le Istituzioni (a tutti i livelli e nei diversi campi) e dell’informazione, radiotelevisiva, scritta e del web, del pensiero unico dominante! Per questo Diritti Civili chiede ancora una volta al Governo di fermarsi, di ritirare questo obbligo vaccinale, di cancellare questa ingiustizia e questo ricatto, per scongiurare nuove tragedie. Lasciare libertà di scelta e non vincolare il vaccino al diritto al lavoro. Il Governo si fermi o, ribadisco, sarà chiamato a rispondere, davanti alla Legge, di quelli che, alla luce di questi dati drammatici dei morti post vaccinazione, dei decessi improvvisi di giovani in salute e delle decine di migliaia vittime di gravi reazioni avverse (che vengono poi anche abbandonate dallo Stato e che sono costretti per cercare di curarsi, purtroppo in molti casi con risultati non buoni, a farlo a proprie spese, pagandosi le cure!) saranno dei gravi reati! L’Italia, infatti, è l’unico Paese al mondo dove si ricatta e toglie finanche il lavoro al popolo se non si vaccina, con un farmaco che potrebbe anche costare la vita o avere conseguenze gravi (molto più dello stesso Covid!) sulla propria salute!".

Banner

LEGGI QUI. Un altro giovane poliziotto muore stroncato da un malore improvviso: stava facendo jogging a Locri

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner