Vaccini e dati Aifa sui decessi, Corbelli: “Il Governo revochi subito l’obbligo per insegnanti, forze dell’ordine e militari"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Vaccini e dati Aifa sui decessi, Corbelli: “Il Governo revochi subito l’obbligo per insegnanti, forze dell’ordine e militari"
Franco Corbelli (Movimento Diritti Civili)
  10 dicembre 2021 12:36

“Dopo le parole e le cifre inquietanti di morti post vaccino, rese note, pochi giorni fa, al Senato, dal Presidente dell’Aifa, Giorgio Palù, se il Governo non ritirerà subito l’obbligo vaccinale(con un farmaco sperimentale!) per il personale scolastico, le forze dell’ordine e i militari, previsto a partire dal prossimo 15 dicembre, Diritti Civili presenterà immediatamente una dettagliata denuncia alla competente Procura della Repubblica di Roma, ipotizzando una serie di gravi, palesi e oggettivi reati! Nulla contro i vaccini, rispetto anzi assoluto. Ma l’inoculazione (fatta con il consenso informato!) deve essere una libera scelta, non una imposizione, frutto di un ricatto: se non fai il siero sperimentale (a rischio anche della propria salute e della  stessa tua vita!), fai la fame, ti tolgo il pane(lavoro e stipendio) e ti butto in mezzo ad una strada! Sta accadendo qualcosa di mostruoso in Italia! Succede solo nel nostro Paese, con l’avallo di tutte le Istituzioni”!

E’ quanto afferma, in una nota, il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, che si dice “sgomento e fortemente preoccupato dopo le gravi affermazioni, del presidente dell’Aifa, fatte pochi giorni fa nel corso di un’audizione in Senato.

Banner

Al di là dei numeri restano registrate le parole di Palù: “morti correlate vuol dire che c’è stata autopsia e che il medico ha detto sì, non ho trovato altra causa, può essere il vaccino”!  I casi ufficiali di decessi segnalati dopo la vaccinazione sono stati, nei primi nove mesi dall’anno, 608. Secondo lo stesso Iss quelli dovuti sicuramente al vaccino sono stati 16. Quelli cosiddetti incerti (non si può escludere cioè la correlazione con il vaccino) sono stati 133.

Banner

Ma non ci sono solo i morti. Ci sono anche purtroppo gli effetti avversi. Quelli ufficiali, resi noti sempre dall’Iss e relativi ai primi nove mesi dell’anno, sono oltre 101mila. Di questi l’85% giudicati non gravi e il resto (quasi 15mila) ritenuti gravi(molto critici). Si tratta di migliaia di persone che dopo l’inoculazione del siero si è vista la salute e la vita rovinate e che oggi è costretta a cercare di curarsi (con purtroppo, in molti casi, scarsi risultati!) anche a proprio spese, perché lo Stato li ha completamente abbandonate, dopo aver chiesto loro il sacrificio di vaccinarsi! Chiedo: di fronte a questi numeri impressionanti, a questi drammi umani, a queste sofferenze  e rischi reali si può oggi imporre, con il ricatto del Super Green pass, la vaccinazione a migliaia di persone del mondo della scuola, delle forze dell’ordine e dell’Esercito, che non vogliono, per giustificati motivi di salute e per una legittima, comprensibile paura, farsi iniettare questo siero sperimentale, in un Paese poi, come il nostro, che fa registrare una situazione pandemica migliore di tante altre Nazioni e assolutamente sotto controllo?

Banner

A parte poi questi dati ufficiali, di morti ed effetti avversi segnalati, ci sono infine ancora i tantissimi casi, mai così tanti come in questo anno, di morti improvvise e sospette di giovani e meno giovani che si accasciano al suolo di colpo, pur non avendo mai avuto problemi di salute. E che avevano da poco ricevuto chi due e chi tre dosi del vaccino. Un’altra immane tragedia che sta devastando e segnando dolorosamente la vita di tante famiglie.

Sta accadendo questo in Italia nel silenzio quasi assoluto. Per questo chiedo al Governo di fermarsi e di annullare subito l’obbligo vaccinale per insegnanti e militari. O sarà chiamato l’Esecutivo a rispondere del suo operato davanti ad un Tribunale del nostro Paese, che mi auguro e mi batterò perché faccia Giustizia”!

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner