Trasporto di pale eoliche: impianti nei pressi della SP 59 tra Squillace e Girifalco (FOTO)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Trasporto di pale eoliche: impianti nei pressi della SP 59 tra Squillace e Girifalco (FOTO)

  06 ottobre 2023 16:10

di PAOLO CRISTOFARO

In questi giorni alcuni mezzi per i trasporti eccezionali hanno rallentato il traffico in diverse zone del Catanzarese. Nella giornata di ieri, un mezzo pesante, che trasportava componenti di montaggio per una turbina eolica, è rimasto incastrato nei pressi dello svincolo della statale 106 a Germaneto di Catanzaro (LEGGI QUI). Nel primo pomeriggio di oggi un analogo trasporto eccezionale ha rallentato la circolazione lungo la provinciale che collega Maida a Cortale e Girifalco (LEGGI QUI). Ma dove vanno questi mezzi? Le componenti per pale eoliche sono giunte tra Squillace e Girifalco, in territorio verosimilmente del Comune di Squillace, lungo la provinciale 59, dove mezzi pesanti sono tutt'ora in movimento e lo sono stati anche nel tardo pomeriggio di ieri.

Banner

Banner

Nella zona menzionata, infatti, che già vede alcune turbine eoliche disseminate sulle colline circostanti, stanno sorgendo dei nuovi impianti, insieme ad un'area destinata, invece, a pannelli fotovoltaici, anche questa di recente costruzione. La circolazione stradale, nelle ultime ore, è risultata rallentata nel tratto tra Maida e la provinciale di Squillace, per via proprio di questi trasporti eccezionali. L'istmo di Catanzaro da alcuni anni è particolarmente interessato da installazioni di questo tipo, che hanno suscitato, nella popolazione delle località interessate, non poco disappunto. Alcune amministrazioni comunali, sollecitate su tali argomenti, hanno scaricato le responsabilità alla Regione Calabria, sostenendo di non avere discrezionalità adeguata sulle autorizzazioni per questi impianti. Recentemente l'amministrazione comunale di Squillace ha perso il ricorso al Consiglio di Stato contro una società che voleva costruire turbine eoliche, per questioni procedimentali e osservazioni tardive avanzate dall'Ente, ben oltre i 30 giorni previsti dai termini legali (LEGGI QUI). Parallelamente di impianti eolici si sta discutendo, con non pochi timori, anche a Montepaone (LEGGI QUI) e a Palermiti (LEGGI QUI), dove sono in corso verifiche sugli usi civici anche per motivazioni legate a nuovi progetti eolici

Banner

LEGGI ANCHE: https://lanuovacalabria.it/anche-a-palermiti-si-parla-di-eolico-progetto-per-5-turbine-in-localita-bruvarito

LEGGI ANCHE: https://lanuovacalabria.it/eolico-a-squillace-respinto-dal-consiglio-di-stato-lappello-del-comune-contro-la-ditta

LEGGI ANCHE: https://lanuovacalabria.it/usi-civici-e-atti-dell800-vagliati-a-squillace-e-montepaone-ma-per-motivi-diversi-ecco-quali

LEGGI ANCHE: https://lanuovacalabria.it/parco-eolico-marino-a-catanzaro-la-giunta-approva-le-osservazioni-di-dissenso-della-citta

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner